AL RELAIS IL FALCONIERE & SPA PER UNO STREET FOOD STELLATO

Il ristorante stellato. Fotografia di Clelia Torelli ©

Una camera. Fotografia di Clelia Torelli ©

La Spa. Fotografia di Clelia Torelli ©

La suggestiva residenza seicentesca sapientemente restaurata, di proprietà della famiglia Baracchi fin dal 1860, rispecchia lo stile semplice e al tempo stesso raffinato delle antiche dimore toscane, con i suoi arredi d’epoca, gli affreschi alle pareti, i tessuti a telaio e i letti in ferro battuto. Ricavato dall’antica limonaia, il ristorante stellato guidato da Silvia Baracchi. Il relais offre agli amanti dell’attività fisica escursioni in bici e attività open air e per il relax totale alla Thesan Spa si possono prenotare rituali esclusivi dell’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella di Firenze e trattamenti con prodotti a base di olio e vino dell’azienda Baracchi. Le novità di quest’anno sono le amenities in camera: dal quotidiano, il vinsanto e cantucci come welcome ai soft drink complimentary. Inoltre è stata aggiunta la ventitreesima camera, una deluxe e una nuova categoria: l’executive suite. Circondato da ulivi e vigneti secolari questo piccolo universo, sospeso nel tempo, sorge su una collina dei pressi di Cortona che a luglio è ricca di eventi culturali e gastronomici di alto livello. Come la cucina “di strada” stellata che sarà protagonista nella città aretina il 28 luglio.
L’offerta speciale per partecipare agli eventi dell’estate cortonese prevede una notte in camera classica con prima colazione a buffet e ingresso alla Thesan Spa per il Circuito Aqua & Vapori, da 305 euro

Relais Il Falconiere & Spa
Loc. San Martino a Bocena, 370, Cortona (AR)
tel. +39 0575 612679  

http://www.ilfalconiere.it  www.autenticohotels.com
http://www.relaischateaux.com

Silvia Baracchi

5 CHEF STELLATI SCENDONO IN PIAZZA A CORTONA PER UNA SERATA DI ALTA CUCINA

Dopo il successo delle passate edizioni torna Street Chef, l’appuntamento culinario che il 28 luglio, vedrà le strade e le piazze di Cortona protagoniste di un viaggio enogastronomico, volto a valorizzare le eccellenze del territorio e la tradizione della cucina italiana. Questa sesta edizione si presenta come una vera e propria full immersion culinaria che prevede nell’arco della giornata incontri e cooking show all’insegna del buon cibo. Dalle 11.30 alle 23 i vicoli di Cortona saranno teatro di “Morsi e Sorsi”, un inedito percorso enogastronomico di alta qualità che permetterà ai visitatori di assaporare le eccellenze dello Street Food italiano. Momento speciale di quest’anno sarà l’evento Pizza Gourmet ospitato in Piazza Garibaldi dove, grazie alla presenza di due forni a legna, vedranno la luce le creazioni di cinque pizzaioli napoletani: Giorgio Moffa, ultimo discendente della famiglia Ciro Leone, Vincenzo Esposito, insignito nel 2016 del riconoscimento “Pizzeria dell’anno”, Carmine Donzetti, il re del forno a legna Antonio Esposito e Pasquale Serra, anima di un piccolo locale in cui si servono pizze con ben venticinque presidi Slow Food. Alle 20.30 andrà in scena in piazza Garibaldi la storica Cena Gourmet con un’incredibile brigata composta da cinque chef stellati provenienti da tutto lo stivale. Francesco Bracali dell’ononimo ristorante a Ghirlanda (GR), propone una Terrina di Pomodori confit, involtino di melanzana e gel di pomodorini, tartare di gamberi rossi al frutto della passione; Paolo Gramaglia del ristorante President di Pompei, presenta il suo mischiato di pasta e patate, frutti di mare, pecorino toscano e bottone di peperone arrostito; Giuseppe di Iorio, del ristorante Aroma di Roma, partecipa con il polpo arrosto su pesto di prezzemolo e foam di patate e limone; Silvia Baracchi, patron del ristorante Il Falconiere, gioca in casa con la lingua al tè Tarry Souchoung e salsa alla maracuja; Maria Cicorella, del ristorante Pasha di Conversano (BA), ha scelto le orecchiette fatte a mano, con pecora in pignatta, canestrato, cardoncelli e tartufo. Cucineranno in piazza con gli chef stellati oltre 30 ristoranti della Valdichiana, in abbinamento a 30 etichette del Consorzio Vini Cortona. 60 euro a persona (Terre Etrusche, tel 0575/605287)

Locanda del Molino, dimora di charme nella campagna cortonese

senza-titolo-5

Una perla dell’ospitalità toscana ancora poco conosciuta in cui la ricercata semplicità degli interni riecheggia l’autenticità della cornice rurale. Da antico molino per frangere le olive è diventata una tanto piccola quanto graziosa locanda grazie al sapiente restauro di Silvia e Riccardo Baracchi, già proprietari del Relais & Chateaux Il Falconiere – Cortona (www.ilfalconiere.it). Si trova a Montanare, a pochi chilometri da Cortona, nella parte più alta della Val d’Esse che conduce in Umbria e al lago Trasimeno. Rifugio romantico in un ambiente bucolico, strategico punto di partenza per scoprire il territorio circostante, famoso per arte, cultura, cucina e grandi vini.

locanda-del-molino

o

Riccardo e Silvia Baracchi, chef stellata

L’architettura è quella contadina e i materiali tipici toscani: pietra, travi in legno, cotto. Le otto camere, ampie e luminose, sono ricche di dettagli e colori che le rendono l’una diversa dall’altra, dai letti a baldacchino in ferro agli armadi, i cassettoni in legno dei primi ‘900 e la biancheria impreziosita da pizzi lavorati a mano.

camera

 

2690302_33_z

Il ristorante, ricavato nell’antico frantoio, propone il meglio della cucina toscana, portando in tavola prodotti a km zero e ricette tradizionali che raccontano la storia del territorio, abbinate a grandi vini come quelli dell’azienda vinicola di famiglia Baracchi (www.baracchiwinery.com)

49778358

img_5136

Nella bella stagione si cena a lume di candela sulla terrazza che affaccia sul torrente e ci si rilassa in piscina al centro di un piccolo prato sotto gli ulivi.

terrazza

piscina

Per gli amanti del buon cibo e del vino la Locanda organizza corsi di cucina toscana, un’esperienza unica per conoscere trucchi e segreti della cuoca locale Simona.

Inoltre sono tanti gli eventi organizzati legati a stagioni e festività.

Stefano, il direttore della Locanda e Simona, la cuoca

Stefano, il direttore della Locanda e Simona, la cuoca

www.locandadelmolino.com

PROVATO PER VOI: BELLEVUE HOTEL&SPA, RELAIS CHATEAUX

hotel-estate__large

Costruito nel 1925 dalla famiglia Cuneaz con l’intenzione di creare una casa accogliente per villeggianti dell’epoca, nel tempo è diventato uno dei più conosciuti alberghi dell’arco alpino a conduzione famigliare. Nonostante le molteplici ristrutturazioni e innovazioni apportate nel corso degli anni la magia di questa antica dimora di montagna è rimasta intatta. Un’enclave di pace e serenità, cosa non da poco ai giorni nostri! Sorge in posizione privilegiata davanti ai Prati di Sant’Orso, con vista mozzafiato sul ghiacciaio del Gran Paradiso, che già ti mette in pace con te stesso. Nelle camere regna il fascino di una classica casa valdostana. Gli antichi mobili in legno, i soffitti con travi a vista e i tanti dettagli raccontano agli ospiti la storia di questo hotel, associato Relais & Châteaux

HB_suite_103_dett._poltr

hb_suite_103-letto__large

hb_suite_103_vasca__large

Appena inaugurata è Il Nido degli Angeli, la nuova suite panoramica che, grazie alle sue enormi vetrate, ha una vista a 180° sui prati di Sant’Orso e sul ghiacciaio del Gran Paradiso. Oltre al letto antico a baldacchino e al camino ad acqua molto suggestivo, la particolarità, unica nel suo genere di questa suite, è una vasca da bagno che, con un semplice comando, si sposta all’esterno della struttura per un inusuale bagno in open air. Lame d’aria calda assicurano il comfort, al resto pensa lo scenario circostante.

orto1__large

Guardano fuori dall’alto si vede l’orto, con la sua originale forma circolare divisa in spicchi, coltivato con passione da Roberto, il Maître Fromager. Qui chef e barman raccolgono verdure e piante aromatiche per piatti e cocktail a chilometro zero.

Le Petit Restaurant

Le Petit Restaurant

Ristorante Bellevue

Ristorante Bellevue

Bar à Fromage

Bar à Fromage

La Brasserie du Bon Bec

La Brasserie du Bon Bec

La Maison à l’Alpage

La Maison à l’Alpage

Per mangiare si può scegliere tra cinque ristoranti: Le Petit Restaurant, con soli quattro tavoli, una stella Michelin, il Bellevue, entrambi curati dallo chef Fabio Iacovone. Ci sono poi Il Bar à Fromage, situato in un’antica casera d’alpeggio, riscaldata d’inverno da un grande camino, La Brasserie du Bon Bec, ristorante tipico e La Terrasse, all’aperto. Inoltre d’estate, attraverso una passeggiata nel bosco o a cavallo di bici elettriche, si raggiunge La Maison à l’Alpage.  È la baita di Laura Roullet, proprietaria del Bellevue. Qui, una volta alla settimana, gli chef preparano grigliate sui prati e polenta cotta nel paiolo di ghisa.

La Cantina dei Formaggi

La Cantina dei Formaggi

La cantina

La cantina

Molto interessante è la visita alla Cantina dei Formaggi, spazio dedicato alla loro stagionatura e a quella dei vini. La sua carta, insignita di diversi premi, con più di 1000 etichette, molte delle quali di vini naturali, è curata da Alessandro Moglia, Maître d’Hotel e Sommelier.

piscine1__large

relax1-2__large

Un’altra chicca del Bellevue è la spa Le sorgenti del Gran Paradiso. 1200 mq di percorsi acquatici e di benessere affacciati sul Monte Bianco. Due le piscine, una anche per bambini, l’altra, ai sali minerali, riservata solo agli adulti. La miscela di minerali di magnesio e cloruro di potassio, contenuta in quest’ultima, viene assorbita attraverso la pelle a livello cellulare e disintossica l’organismo favorendo la riduzione dello stress, dell’ansia e dei dolori. Cinque i tipi di saune: bio-sauna agli agrumi, bio-sauna al fieno, sauna a raggi infrarossi, sauna finlandese, bio-sauna alla camomilla. Inoltre bagno di vapore e sudario romano, una grotta salina e una polare.

Bellevue Hotel&Spa

Cogne  – Aosta

Info: www.hotelbellevue.it

 

Relais & Châteaux presenta Taste of Italy

Relais-Chateaux-Logo_1021x339_04

Una nuova guida in 47 Dimore italiane, 9 itinerari e 42 eventi gourmet. Un diario di viaggio alla scoperta dei sapori e delle eccellenze del Bel Paese, guidati dai racconti e dai suggerimenti di Chefs e Maîtres de Maison delle stesse Dimore.

È stata presentata a Milano da Relais & Châteaux, nella splendida sede di Unicredit. È il contributo della delegazione italiana all’Expo, l’Esposizione Universale, che si terrà da maggio a Milano, dedicata ai temi del cibo, dell’alimentazione e della sostenibilità per il pianeta. “Un omaggio all’Italia e a chi la ama come noi – dice Vincenzo Bianconi, presidente della delegazione italiana. “La cucina, da sempre al centro dell’idea Relais & Chateaux sin dal momento della sua nascita 60 anni fa, oggi più che mai influenza il mondo in termini di salute, sostenibilità ed economia. Così è nata Taste of Italy. L’esaltazione dei valori profondi di un’Italia fatta di piccoli luoghi e produttori eccezionali che ben rispecchiano la realtà di Relais & Chateaux. Raccontiamo una storia diversa fatta di passioni e generazioni, di ricerca senza tregua dell’eccellenza, che significa il bello, il buono e il giusto. Ed è questo ciò che fa la differenza tra noi e gli altri”.

Senza titolo 4

 

 

italy italy sud

 

Nelle pagine di Taste of Italy, ogni territorio, da Nord a Sud, è descritto soprattutto nei suoi luoghi più nascosti e incantevoli. Sfogliando la guida, si trovano chicche da non perdere come il macellaio con la carne migliore, il mercato rionale con le primizie, il locale più trendy per l’aperitivo. E in ogni luogo, una Dimora Relais & Châteaux è pronta ad accogliere i viaggiatori. 47, di cui fanno parte quattro nuovi indirizzi: l’Auner Hof di Sarentino (Bolzano), Villa Franceschi di Mira (Venezia), i ristoranti Agli Amici di Udine e Il Pagliaccio di Roma.

Ristorante Agli Amici dal 1887 - Udine

Ristorante Agli Amici dal 1887 – Udine

 

Ristorante Agli Amici dal 1887 - Udine

Ristorante Agli Amici dal 1887 – Udine

Auener Hof - Sarentino (Bz)

Auener Hof – Sarentino (Bz)

Auener Hof - Sarentino (Bz)

Auener Hof – Sarentino (Bz)

Ristorante Il Pagliaccio - Roma

Ristorante Il Pagliaccio – Roma

Ristorante Il Pagliaccio - Roma

Ristorante Il Pagliaccio – Roma

Villa Franceschi - Mira (Ve)

Villa Franceschi – Mira (Ve)

 

Villa Franceschi - Mira (ve)

Villa Franceschi – Mira (Ve)

Inoltre, per rendere ancora più complete le esperienze di viaggio attraverso l’Italia, in Taste of Italy si trova una collezione di itinerari inediti: le Route du Bonheur, 9 percorsi gourmand che si snodano attraverso alcune delle regioni più suggestive della Penisola, sostando nelle diverse Dimore Relais & Châteaux del territorio. Infine c’è uno spazio dedicato al calendario 2015 degli eventi del Gourmet Festival: 42 appuntamenti gourmet in 28 Dimore nel corso dell’anno, durante i quali Chef italiani e stranieri dell’Associazione si esibiscono in inedite cene a quattro o più mani per rendere omaggio alla tradizione culinaria della terra della Dimora ospitante, rivisitandola in chiave originale e creativa.

Prima dell’apertura di Expo sarà lanciata anche una nuova app “Taste of Italy” che renderà più semplice viaggiare e scoprire questi luoghi speciali

Alla realizzazione di Taste of Italy hanno contribuito:

Blancpain, BMW, Cathay Pacific Airways, De Cecco, Nespresso, Noberasco, Riso Gallo Gran Riserva, S.Pellegrino e Acqua Panna, Silversea, Unicredit, Vranken-Pommery e Zafferano. Un parterre prestigioso di marchi riconosciuti e apprezzati in tutto il mondo, che con Relais & Châteaux condividono pienamente la vocazione per l’eccellenza, e il desiderio di offrire ai propri clienti esperienze di viaggio e del gusto di grande valore e qualità.

Relais & Châteaux Italia
tel. +39 02 6269 0064

http://www.relaischateaux.com