Malta: perla del mediterraneo con 300 giorni di sole l’anno

Il freddo è arrivato, così come la neve e le piogge e subito ecco emergere un desiderio: un weekend al sole!

di Lidia Pregnolato

Senza andare troppo lontano, una meta che può regalarci giornate ancora miti, brezza tiepida e sole caldo è Malta, l’Isola dei Cavalieri, a poco più di due ore di volo da Milano.

Un viaggio sorprendente che porta alla scoperta di un Paese che è un vero e proprio museo a cielo aperto, circondato dal blu del Mediterraneo, con un’ottima gastronomia e con 300 giorni di sole l’anno. Perché l’arcipelago maltese gode di una posizione particolarmente privilegiata che le assicura estati calde e inverni miti, perfetti per andare alla scoperta degli angoli più nascosti ma non meno suggestivi dell’isola.

Siamo partiti da uno dei quartieri emergenti: quello delle tre città fortificate su tre promontori, che affacciano sul porto: Vittoriosa, Senglea e Cospicua, che furono protagoniste della resistenza di Malta al Grande Assedio da parte degli ottomani nel 1565.

La prima con uno spirito più battagliero, come testimoniano Fort Saint Angelo e il Palazzo dell’Inquisizione, Senglea e Cospicua, più importanti commercialmente, con botteghe, moli di pescherecci e palazzi di ricchi commercianti.

Sanglea

A Senglea abbiamo soggiornato presso il rinnovato boutique hotel Cugò Gran Macina Grand Harbou, membro del circuito Design Hotels, un imponente ex fortino del 1554 riprogettato da DAAA Haus, multidisciplinare studio di architettura e design con sede principale a Malta, che ha saputo combinare sapientemente i materiali esistenti naturali e tipici della tradizione, con linee moderne pulite, marmi, legni pregiati e pietre laviche per valorizzare ancora di più la storicità del luogo.

Ne è nata una lussuosa struttura di grande fascino, affacciata direttamente sulla marina, con vista sulla capitale, pronta ad accoglierci in una delle sue eleganti suite, dalle ampie volte e negli accoglienti spazi comuni, tra cui un’ampia terrazza solarium panoramica con piscina e possibilità di praticare lezioni di yoga nella più totale calma e tranquillità. Si trova a soli 10 minuti dall’aeroporto, nei pressi del punto d’attracco dei traghetti per La Valletta e per il giro turistico delle tre città.

Spostandoci più a nord dell’isola, dove sorge la movimentata St. Julian, centro nevralgico della vivacissima vita notturna maltese, una delle strutture più belle è il Corinthia Hotel St George’s Bay che, oltre a godere di un’ottima posizione, in una zona strategica, che unisce tranquillità e vista panoramica, offre ottimi servizi: dalla SPA a 5 piscine, passando per l’area giochi per i più piccoli, lido privato e possibilità di fare immersioni tutto l’anno, vicinanza a bar, negozi, casinò e diversi locali. Oltre al ristorante una stella Michelin Caviar & Bull gestito da Marvin Gauci, chef tra i più apprezzati sull’isola.

 

 

Infine, da qui in un quarto d’ora si arriva a Mdina, ex capitale di Malta, conosciuta anche come Città del Silenzio, che merita sicuramente una visita, meglio se al tramonto.

Il Natale a Cascina Caremma

di Clelia Torelli

L’Agriturismo Cascina Caremma di Besate, situato nel Parco del Ticino, alle porte di Milano, firma il Natale 2019 con una proposta all’insegna del BioGusto, sia per quanto riguarda i regali che per la proposta culinaria alla cena della Vigilia il 24 Dicembre (49 euro) che per il pranzo di Natale del 25 Dicembre (89 euro)

Il ristorante

Per le proposte regalo Cascina Caremma offre diversi cesti della gastronomia contadina personalizzabili con gli esclusivi prodotti realizzati in loco utilizzando tecniche comprovate di bioagricoltura. Si possono aggiungere anche prodotti per la cura del corpo con ingredienti della Cascina

 

Fiore all’occhiello di Cascina Caremma è infatti la produzione di prodotti tipici locali che sfociano nella produzione diretta di riso, farine, con cui viene realizzato il pane fatto in casa e farine per la polenta, ma anche salumi, carni provenienti dagli allevamenti locali, il tutto senza dimenticare la valorizzazione di verdura e frutti spontanei presenti nel Parco del Ticino, da cui vengono prodotte ottime marmellate.  Ad arricchire i Regali di Gusto anche la prima Birra artigianale del Ticino Biologica, realizzata da Cascina Caremma in collaborazione con l’Officina della Birra di Bresso e ottenuta dall’orzo coltivato biologicamente nei terreni circostanti, e i bio Vini prodotti dai vitigni adiacenti alla Cascina Caremma da cui si produce il Mes e Mes e il Caremma

birra-687x1030

Agriturismo Cascina Caremma:

Tel. +39.02.9050020 Via Cascina Caremma, 2 – 20080 Besate (Milano)

CUCINOSANO

La foodblogger Rossana Dian e la sua filosofia di cucina sana

di Clelia Torelli

 

Rossana con i suoi amati cani: Lucio e Holly

Ci siamo conosciute qualche settimana fa ad una cena da Enrico Bartolini ed è subito nata sintonia. Lei è Rossana Dian, autrice del foodblog @cucinosano, il cui slogan è “Cucinare sano è un gesto d’amore”. Sul canale Instagram con 110.000 followers!

La sua cucina è autentica, frutto di amore puro fatto di emozioni e la ricerca della materia prima genuina è maniacale.

Rossana ora ha scritto un libro che si intitola, … indovinate…, “CucinoSano”, in cui detta le sue regole dello star bene, con equilibrio, benessere e perché no, anche il piacere di mangiare.  Nel libro Rossana racconta come da ripugnare il cibo, quando doveva necessariamente essere magra perché faceva la modella, all’allontanamento da quel mondo vacuo e la scoperta della felicità in cucina. Un ringraziamento particolare Rossana lo fa a suo marito Stefano Scozzese, che l’ha sempre supportata e fatto da “cavia”. Nel suo sito ci sono anche ricette per cani, raccolte in una rubrica @quelliconlacoda, per divulgare uno stile di vita sano anche per gli amici a 4 zampe. Inoltre, sempre sul sito, c’è la possibilità di acquistare pentole e accessori per cucinare sano.

https://cucinosano.it

Il libro di Rossana Dian

Uno chalet di montagna al Four Season Hotel Milano

In città come sulle piste da sci, al Four Season Hotel Milano

di Clelia Torelli

Si respira già la magica atmosfera alpina natalizia varcando la soglia di questo albergo nel cuore del Quadrilatero della Moda, a pochi passi da Via Montenapoleone e Via della Spiga.

Four_Serasons_Milan 2

La sala del Camino

L’Urban Chalet, alla sua seconda edizione, è stata creata appositamente per l’occasione dall’Artistic Director Vincenzo Dascanio. Aperto anche a chi non soggiorna in hotel, disponibile fino a fine gennaio, la sala Camino, ex-chiesa del XV secolo, è stata trasformata in una magnifica, lussuosa baita di montagna. Un trionfo di colori caldi, candele, accoglienti sedute in velluto, interni rivestiti di legno, tappeti, coperte in lana e cuscini di pelliccia sintetica, sci vintage, ghirlande festive e luci scintillanti. Lo scenario perfetto per abbandonare la frenesia metropolitana e godersi un tè, una merenda o un aperitivo. Lo chef Fabrizio Borraccino propone un menu di ispirazione alpina: pizzocheri, gulasch con polenta, canederli e il tradizionale panettone natalizio. Anche i cocktail, creati dal bar manager Luca Angeli, sono in tema: dal Glow Wine, un vin brulè speziato allo Skypass, una bevanda a base di rum preparata con tè nero, succo di limone e amaro Grinta Glep. È stata allestita anche una suite al piano terra, di fronte al giardino, per feste e cene private.

 Fotografie di Clelia Torelli

 

MOUTAIN BITES TO SHARE MENU 

Carpaccio di messata di manzo agli agrumi e finocchi
Pizzoccheri
Sciatt valtellinesi
Canederli con speck, burro e salvia
Gulasch con polenta
OGNI PIATTO EURO 15

Selezione di salumi e formaggi
EURO 35 per 2 persone

Fonduta con mocetta, pane nero e misticanza
EURO 35 per 2 persone

Torta cioccolato e pere
EUR 15
Panettone con zabaione caldo
EUR 15
Strudel di mele
EUR 15
Torta di Linz
EUR 15

Fonduta di cioccolato con frutta secca e marshmallow
EUR 30 per 2 persone

 

https://www.fourseasons.com/it/milan/

 

 

L’aeroporto di Linate, nuova meta gourmet

DI CLELIA TORELLI

 

Ha riaperto non solo l’aeroporto di Linate, ma, al suo interno, anche nuove aree food di qualità tra cui il ristorante per i viaggiatori che amano la cucina gourmet Michelangelo dell’omonimo Citino, che, dopo una brillante formazione nelle cucine di Marchesi, Oldani, Ducasse, oltre ad avere ottenuto due Cappelli nella Guida “I Ristoranti d’Italia” de L’Espresso, è stato proclamato miglior Airport Chef del mondo. Citino propone un menu che non è esclusiva dei viaggiatori, ma, su prenotazione, è aperto a tutti gli amanti della buona tavola. L’ambiente, ricavato sopra i gate, con affaccio sulle piste dell’aeroporto, è elegante e accogliente, con arredi di design e una bella e fornita cantina a vista. Michelangelo conduce i suoi ospiti lungo un viaggio di sapori stagionali, con piatti preparati con i migliori prodotti italiani.

www.michelangelorestaurant.it

Il ristorante di design Michelangelo

Lo chef Michelangelo Citino

Dolce l’attesa in aeroporto

Un’altra novità dello scalo di Linate è la pasticceria del romagnolo Roberto Rinaldini. I suoi MacaRAL®, versione made in Italy dei tradizionali macarons, da soli valgono il viaggio. E poi da non perdere le golosissime Gnambelline al forno create dal Maestro, i mignon, le torte in monoporzione, la confetteria, la pralineria e i panettoni. Nota di merito anche per il gelato, non a caso, infatti, Roberto Rinaldini è stato due volte campione del mondo di Gelateria. Aperto dalle 7 alle 23.

www.rinaldinipastry.com

Roberto Rinaldini

Check in con aperitivo

Altra tappa gourmet a Linate, nell’area partenze, appena prima dei controlli doganali, è il corner di  Patatas Nana. Che cosa hanno di speciale queste patatine? Vengono fritte in olio di girasole puro a 155°C, scolate, asciugate, lasciate raffreddare a temperatura ambiente e salate a mano. Tutti gli ingredienti provengono dalla Spagna, dalla zona della Valle Del Lecrín, in provincia di Granada, ma lavorati in Italia, nelle Marche. I macchinari utilizzati per imbustare sono di ultima generazione e garantiscono l’originale sapore del prodotto senza aggiunta di gas conservanti. A Linate sono proposte sfuse, al naturale, calde e fragranti come appena fritte grazie alla Nana_Lampada, studiata appositamente per scaldarle al punto giusto. Inoltre, volendo, le Patatas Nana possono essere condite al curry piccante, al lime e pepe nero Maricha, alla paprika dolce affumicata e con aceto balsamico di Modena IGP 3 stelle.

www.patatasnana.com

nana_lampada_web

Nana_Lampada

IL MIO SERVIZIO SULLE CIGAR ROOMS

DOVE LA FUMATA LENTA E’ UN PLUS

La lama del cutter, con un taglio netto, “decapita” il sigaro, l’accendino a fiamma dolce ne scalda il piede, partono le prime boccate fino all’accensione completa e il raggiungimento del ritmo giusto della fumata.È il nirvana per il fumatore di sigari, l’apice di un rituale slow da consumare meglio se insieme ad altri spiriti affini…

DOVE ANDIAMO A SAN VALENTINO?

Viaggi romantici per la festa degli innamorati. Dalla fuga per un weekend o perché non approfittarne per una vera e propria fuga d’amore?

Ecco 12 idee per trascorrere il 14 febbraio in modo indimenticabile.

A MARRAKECH in atmosfere da mille e una notte

Tre proposte diverse tra gli scenari suggestivi della città rossa:

Il Dar Darma, iconico riad marocchino, offre un pacchetto speciale per un’indimenticabile soggiorno di coppia all’insegna di coccole e romanticismo. February in love, oltre al soggiorno in una delle sei suite da favola, prevede una cena marocchina a lume di candela in una sala riservata. Inoltre per lei “body painting” all’hennè e per lui le tradizionali ‘babouches’ in regalo.

Detail of the Red suite at Riad Dar Darma in Marrakech

Red Suite

www.dardarma.com/it

Al Mandarin Oriental il pacchetto Valentine’s Day package prevede, oltre al soggiorno in una delle lussuose Mandarin Villa, dotate di piscina privata e Jacuzzi, una cena romantica presso il ristorante  Mes’Lalla, in una sala decorata con cento rose e due trattamenti Spa Aromatherapy in suite spa doppia.

marrakech-villa-oriental-pool-fireplace

Mandarin Villa

www.mandarinoriental.com/marrakech/

All’Infinity Sea, riad di solo 8 camere, scegliete la romantica suite “Fuoco”, dove dominano i colori del rosso e dell’oro, e gli arredi richiamano l’Oriente. Oltre al il ristorante c’è una sala da thé, un hammam e una piccola piscina riscaldata. Per i clienti Gattinoni Mondo di Vacanze è incluso nel pacchetto San Valentino l’aperitivo in camera a base di champagne, frutta, pasticceria marocchina, rose rosse, una cena a lume di candela e un rituale di coppia nell’hammam.

riad-infity-sea_camera-gattinoni-mdv

Suite “Fuoco”

Info nelle Agenzie di Viaggio Gattinoni Mondo di Vacanze (www.gattinonimondodivacanze.it)

IN UN BORGO CAMPANO, a contatto con la natura

Aquapetra Resort&Spa, resort nelle campagne campane a pochi chilometri da Telese Terme (BN), propone un pacchetto ad hoc per vivere l’atmosfera del borgo con soggiorno di una o due notti in una delle casette in pietra con vista su distese verdi di ulivi e lecci, un brindisi di benvenuto, accesso alla spa e una cena a lume di candela nel ristorante La locanda del Borgo.

aquapetra

Living con camino

http://www.aquapetra.com/ita/

IN IGLOO, amore a sottozero

A Kühtai, un paesino vicino ad Innsbruck, in un immacolato paesaggio innevato a 2.000 metri di quota, c’è l’Iglu Village che comprende 14 igloo dove passare la notte più romantica dell’anno, tra i ghiacci, alla luce dei falò. Si dorme su un letto ad aria con morbido rivestimento in pelle di pecora e sacco a pelo invernale. Il pacchetto Igloo Romantico propone 1 pernottamento in igloo esclusivo per due persone, colazione, cena con fonduta di formaggio nell’igloo dedicato alla sala da pranzo e marshmallows al falò dopo cena.

kueh_igluvillage_diningiglu3_tp

Igloo per la cena

www.innsbruck.info, www.iglu-village.at.

SULLE DOLOMITI, benessere esclusivo

Per gli innamorati che amano la montagna il Bad Moos – Dolomites Spa Resort propone il pacchetto “Esclusive Night Spa” che consente di prenotare in esclusiva diversi ambienti della sua meravigliosa spa. Dalla Panoramic Sauna St. Valentin “Cembra” in legno di cirmolo, con gettate di vapore agli aromi del bosco e una vista incantevole sulle montagne e sulla chiesetta St. Valentin, le docce a cascata sulfurea e la Sala relax Old Stube del 13esimo secolo, ricavata in un’antica Stube gotica del 13esimo secolo.

bagno-fieno-coppia-b-sport-kurhotel-bad-moos

Bagno di fieno per due

www.badmoos.it

NELLA CITTA’ ETERNA per un San Ventino stellare

Al Rome Cavalieri, meraviglioso resort nel cuore di Roma, immerso in un parco mediterraneo e sede di una delle  più ricche collezioni d’arte private esistenti al mondo, si festeggia San Valentino all’insegna delle stelle. Dalla cena a tre stelle Michelin a “La Pergola” di Heinz Beck, i servizi a cinque stelle offerti al Cavalieri Grand Spa Club con un trattamento di coppia La Prairie, al cielo stellato che fa da sfondo al panorama notturno sulla città. Ma la vera chicca è la possibilità di regalare  al proprio partner una stella vera a cui dare il nome. All’arrivo si riceve un cofanetto contenente il certificato della stella, il nome che le è stato dato, le coordinate per vederla nel cielo stellato, le informazioni sulla costellazione cui appartiene e una catenina in argento con due ciondoli: una stella ed un cuore.

rome-cavalieri

Ristorante gourmet “La pergola”

www.romecavalieri.com/it/

A DUBAI per festeggiare tra le nuvole
Per un San Valentino regale si va all’One & Only Royal Mirage The Palace, 5 stelle dotato di una spiaggia privata che si estende per un chilometro e immerso in 65 ettari di vegetazione.  Per i clienti Gattinoni Mondo di Vacanze sono inclusi nel viaggio: aperitivo all’At.mosphere Lounge Bar, ubicato al 122° piano del celeberrimo Burj Khalifa, crociera sul dhow nella suggestiva area di Dubai Marina, con cena a bordo.

royal_mirage_dubai_resort_gmv-dubai

Una delle piscine

Info nelle Agenzie di Viaggio Gattinoni Mondo di Vacanze (www.gattinonimondodivacanze.it)

IN PUGLIA alla scoperta delle tradizioni locali

Borgo Egnazia, a Savelletri di Fasano, resort ispirato a un tipico paese pugliese, propone per festeggiare in maniera originale San Valentino “Be My Valentine”. Un’idea originale che comprende, oltre al soggiorno, un workshop per imparare a realizzare il tradizionale fischietto a forma di gallo, simbolo di amore e di buon auspicio. La magia prosegue con la speciale cena Cur a cur (in dialetto locale: cuore a cuore): candele ovunque, pochi tavoli in un ambiente intimo e raccolto. Il giorno seguente è previsto un pranzo a base di specialità pugliesi con musica dal vivo e, nel pomeriggio, una lezione di cucina “Mani, cuore e fantasia”, durante la quale lo chef di Borgo Egnazia guida gli ospiti nella realizzazione di un piatto ispirato alla loro storia d’amore.

borgo-egnazia-christmas-4

Cena romantica al ristorante principale

www.borgoegnazia.it

IN UMBRIA per un trattamento “goloso”

A pochi passi dal centro storico di Gubbio, il Park Hotel Ai Cappuccini, antico monastero del XVII secolo, celebra l’amore in modo speciale. L’hotel si trasforma per l’occasione nel nido perfetto dove le coppie possono concedersi una coccola, un trattamento al cioccolato studiato ad hoc da fare insieme. Dopo un ciclo di esfoliazione, il corpo, dopo essere stato ricoperto di una speciale miscela al cioccolato, viene portato all’essicamento totale nella cabina raxul. E per finire, una pioggia tropicale con essenza di maracuja disintossica e idrata la pelle in profondità.

cappuccini

Sala trattamenti per due

www.parkhotelaicappuccini.it

AI CARAIBI baciati dal sole 

L’iconico indirizzo di Sereno Hotels a St. Barths, nelle Antille Francesi, affiliato The Leading Hotels of the World ed eletto resort #1 dei Caraibi ai Condé Nast Traveler Readers’ Choice Awards 2016, propone un pacchetto all’insegna della massima privacy ed esclusività, grazie a una location d’eccezione affacciata sulla spiaggia di Grand Cul de Sac. Il pacchetto Love, Le Sereno permette di vivere l’isola più alla moda dei Caraibi nella la Villa du Pecheur, la camera più prestigiosa del resort disegnato da Christian Liaigre. 90 mq di puro lusso con piscina privata nascosta e un patio di 55 mq che conduce direttamente sulla spiaggia di sabbia bianchissima della baia.

le-sereno-poolday-hero-shot-1400x933

Infinity pool

www.serenohotels.com

ALLE SEYCHELLES, un tour tra le isole

Per un’esperienza romantica, SeyVillas, tour operator specializzato nella destinazione, propone Island hopping Speciale Tramonto, una vacanza di 12 notti, con soggiorno a Praslin presso la Guesthouse Villas des Alizes, a La Digue nella Villa indipendente dell’hotel Le Surmer e a Mahè nella Guesthouse Clef des Iles, con terrazza affacciata direttamente sulla spiaggia di Beau Vallon. Un’altra proposta per chi non vuole perdersi le spiagge migliori, è Island hopping “Le spiagge più belle”, una vacanza di 14 giorni nelle tre isole maggiori, Praslin, La Digue e Mahé. Le sistemazioni sono situate direttamente sulla spiaggia: nell’isola di Praslin l’Acajou Beach Resort si trova sulla spiaggia Côte d’Or, il Digue Island Lodge si estende sull’Anse Reunion mentre nell’isola di Mahé si soggiorna presso il Double Tree by Hilton – Allamanda Resort & Spa che affaccia su una bellissima laguna con spiaggia privata.

csm_01_strand_anse_source_d_argent_la_digue__c_seyvillas_95d513d472

Una spiaggia di La Digue

www.seyvillas.com

L’Italia sul podio della classifica degli hotel più lussuosi al mondo

Forbes Travel Guide, storica guida americana, ha pubblicato la Top 10 dei migliori hotel di lusso al mondo del 2016, selezionati in base ad eleganza, esperienze e servizi offerti.

Medaglia d’oro al Four Seasons Firenze (http://www.fourseasons.com/it/florence) dove il lusso si sposa con la storia, l’arte e la cultura. Riaperto nel 2016 è definito dal magazine “resort urbano senza paragoni”, premiato per l’eleganza e l’offerta culinaria, stellata Michelin

four-seasons-firenze

A seguire:

Trapper’s Cabin a Beaver Creek in Colorado (http://news.vailresorts.com/lodging/beaver-creek/), uno chalet montano di lusso, con tanto di maggiordomo, che ospita fino a dieci persone

trapper

Ritz di Parigi, Leading Hotels of the World (http://it.lhw.com/hotel/Ritz-Paris-Paris-France), iconico hotel riaperto nella prima metà dell’anno scorso dopo un attento restyling

ritz-paris-hotel-suite-vendome

Amanera (www.aman.com), luxury boutique hotel in cima a una scogliera con vista su Playa Grande in Repubblica Dominicana, con campo da golf tra i giardini panoramici, spa, campi da tennis e venticinque casitas, di cui tredici con piscina privata

amanera_246955v_paterakis_1200x800

Sun Valley Lodge (http:/www.sunvalley.com/lodging/sun-valley-lodge/), ski resort negli Stati Uniti, riaperto dopo una lunga ristrutturazione. Nuovo il centro termale di 6000 mq.  e la piscina salina esterna riscaldata circolare è stata completamente ridisegnata con un nuovo grande ponte e un patio con vasca idromassaggio

luxury-hotels-sun-valley-lodge-idaho-video-index

Wynn/Encore (www.wynnlasvegas.com ) sulla Stirp di Las Vegas, uno degli hotel più fotografati e condivisi su Instagram

luxurious-hotel-wynn-las-vegas_1

Boston Harbor Hotel (http://www.bhh.com), con bell’affaccio sul porto e ristorante stellato

bostonharborhotel-nowitz

Grand Hotel du Cap Ferrat A Four Seasons Resort (http://www.fourseasons.com/capferrat/), immerso in 7 ettari di giardini mediterranei, con piscina riscaldata di 33 metri con acqua salata e vista panoramica sul mare

grand-hotel-du-cap-ferrat-a-four-seasons-resort

Badrutt’s Palace di St. Moritz, Leading Hotels of the World (http://it.lhw.com/hotel/Badrutts-Palace-Hotel-St-Moritz-Switzerland), che accompagna i suoi ospiti in Rolls Royce. Tutte le camere e le suite dispongono di un servizio di maggiordomo dedicato

badrutts-palace-rolls-royce

Post Hotel & Spa, in Canada,  Relais & Chateaux situato sulle rive del lago Louise, nella valle del Bow River con le montagne Rocciose sullo sfondo. Offre ai clienti un’ampia gamma di sport invernali e una spa up level con piscine di acqua salata. Possiede una delle cantine più grandi del Paese con 25.500 bottiglie e più di 2.200 etichette

n084posthtlpipestoner

 

 

 

 

Locanda del Molino, dimora di charme nella campagna cortonese

senza-titolo-5

Una perla dell’ospitalità toscana ancora poco conosciuta in cui la ricercata semplicità degli interni riecheggia l’autenticità della cornice rurale. Da antico molino per frangere le olive è diventata una tanto piccola quanto graziosa locanda grazie al sapiente restauro di Silvia e Riccardo Baracchi, già proprietari del Relais & Chateaux Il Falconiere – Cortona (www.ilfalconiere.it). Si trova a Montanare, a pochi chilometri da Cortona, nella parte più alta della Val d’Esse che conduce in Umbria e al lago Trasimeno. Rifugio romantico in un ambiente bucolico, strategico punto di partenza per scoprire il territorio circostante, famoso per arte, cultura, cucina e grandi vini.

locanda-del-molino

o

Riccardo e Silvia Baracchi, chef stellata

L’architettura è quella contadina e i materiali tipici toscani: pietra, travi in legno, cotto. Le otto camere, ampie e luminose, sono ricche di dettagli e colori che le rendono l’una diversa dall’altra, dai letti a baldacchino in ferro agli armadi, i cassettoni in legno dei primi ‘900 e la biancheria impreziosita da pizzi lavorati a mano.

camera

 

2690302_33_z

Il ristorante, ricavato nell’antico frantoio, propone il meglio della cucina toscana, portando in tavola prodotti a km zero e ricette tradizionali che raccontano la storia del territorio, abbinate a grandi vini come quelli dell’azienda vinicola di famiglia Baracchi (www.baracchiwinery.com)

49778358

img_5136

Nella bella stagione si cena a lume di candela sulla terrazza che affaccia sul torrente e ci si rilassa in piscina al centro di un piccolo prato sotto gli ulivi.

terrazza

piscina

Per gli amanti del buon cibo e del vino la Locanda organizza corsi di cucina toscana, un’esperienza unica per conoscere trucchi e segreti della cuoca locale Simona.

Inoltre sono tanti gli eventi organizzati legati a stagioni e festività.

Stefano, il direttore della Locanda e Simona, la cuoca

Stefano, il direttore della Locanda e Simona, la cuoca

www.locandadelmolino.com