Un weekend da sogno a Marrakech

Piazza Djiemaa el Fna

Da sogno, affascinante, magica e allegra. La città rossa è una meta sempre in voga. Basta un weekend a Marrakech per scoprire l’incanto della piazza Jamaâ el-Fna e dei suoi cantori e fare shopping nei suq, un tripudio di gioielli berberi, borse e babbucce. Pause gourmand e relax in un hammam

Quando andare

Un weekend a Marrakech d’estate può essere torrido, quindi meglio evitare durante il mese di agosto. I periodi migliori per una visita sono la primavera e l’autunno. In inverno le temperature possono abbassarsi, data la vicinanza con i monti dell’Atlante.

Come arrivare

Marrakech si raggiunge in tre ore di volo low cost come Easy Jet, Ryanair

Cosa visitare e dove mangiare

Il weekend a Marrakech inizia la mattina del sabato che è il momento migliore per visitare la medina e i suq. Buttati senza paura tra gli infiniti negozi del mercato ma, ricordati, prima di acquistare devi contrattare sul prezzo. Impara a dire “là, shukran”, ovvero “no grazie”, per tenere a bada i venditori più insistenti. Visita il Suq dei tappeti, le stuoie con fondo rosso scuro e disegni geometrici. Poi la Kissaria, il suq dell’abbigliamento. Da non perdere le botteghe di curatori e sciamani con amuleti contro il malocchio, erbe, henné, grasso di struzzo per i reumatismi, profumi, cosmetici naturali e afrodisiaci. Passa poi dal suq dei falegnami a quello della bigiotteria e delle babbucce. Da qui, andando verso la cinquecentesca fontana Mouassine, si scopre il coloratissimo suq dei tintori dove lane e tessuti rossi, gialli, viola, rosa, verdi e blu sono appesi ad asciugare nella via. Ancora da visitare il mercato dei vasai, quello di paglie e frutta secca, tostata in strada. Nel suq delle spezie tutti i sensi sono coinvolti tra piramidi di coriandolo, pepe, peperoncino, curcuma e cumino. Al fondo della Medina si trova la moschea Ben Youssef e l’attigua Madrasa, la trecentesca scuola coranica: 132 celle monacali s’affacciano su un cortile con pareti ornate di mosaici, gesso e legno scolpito, a cui s’accede attraverso una porta di cedro traforata.

Babbucce
Lampade in ottone traforato

Per pranzo ottima il Cafe Clock che è galleria d’arte, location di performance di hikayat, la millenaria arte di raccontare storie tipicamente marocchina, e ristorante.

Nel pomeriggio visita a Koutoubia, il minareto della moschea dei librai, capolavoro ispano-moresco, alto 77 metri con decorazioni scolpite nella pietra. Koutoubia è all’ingresso di Djiemaa el Fna, la grande piazza, regno di cantastorie, saltimbanchi, acrobati, giocolieri, ammaestratori di scimmie, maghi, comici, incantatori di serpenti, musicisti, danzatori, venditori d’amuleti e filtri magici. Per godere di questa incredibile atmosfera, vai su uno dei rooftop bar che circondano la piazza, come il Café de France che offre un’ottima vista.Al tramonto questa piazza si trasforma nel più grande ristorante in open air del mondo con centinaia di bancarelle di piatti tipici: couscous, tajine, zuppa di fave, spiedini, insalate e tè alla menta. Da non perdere  Le Jardin Secret, “museo-giardino” nato dal restyling di un palazzo dell’Ottocento. Tra piante esotiche, alberi da frutta, padiglioni, piscine e fontane, è un’oasi di calma dalla caotica medina. Ancora da visitare il Museo Yves St. Laurent che raccoglie abiti, tessuti e foto del grande couturier. L’edificio è un favoloso esempio di architettura contemporanea realizzata con materiali locali. 

Le Jardin Secret
Incantatore di serpenti in piazza Djiemaa el Fna
Piazza Djiemaa el Fna di sera
Koutoubia
Museo Yves St. Laurent

Non puoi lasciare Marrakech senza aver provato l’hammam. Top quello del Mandarin Oriental, luxury hotel immerso in 20 ettari di verde, a pochi passi dalla città vecchia. Nel suo hammam i trattamenti di pulizia del corpo e bagni di vapore sono accompagnati da massaggi e trattamenti beauty che terminano con un bicchiere di tè verde o di latte aromatizzato ai fiori d’arancio.

Mandarin Oriental Marrakech
Hammam Mandarin Oriental

Per cena scegli uno dei tre ristoranti di La Mamounia: Le Marocain, votato alle specialità locali; L’Italien, se hai nostalgia di casa; Le Français, con piatti d’oltralpe serviti sulla terrazza tra i lussureggianti giardini. 

Per info:VISIT MOROCCO

IO VIAGGIO CON LA MENTE

Io viaggio con la mente è l’hashtag che ho creato perché, in piena emergenza coronavirus, il diktat è: restare a casa. Mi sono quindi chiesta in questi giorni come continuare a viaggiare, condividere e raccontare con penna, cuore e macchina fotografica, le mie esperienze vissute in giro per il mondo, come esperta viaggiatrice e attenta osservatrice delle ultime tendenze. Così ho deciso di lanciare questo hashtag #ioviaggioconlamente per continuare ad essere la vostra inviata speciale, mettendo a disposizione la conoscenza acquisita in oltre vent’anni nel campo del turismo. Quindi comincio a viaggiare con la mente “sfogliando” il mio account Myluxuryexperinces su Instagram, aperto nel 2013…

L’ingresso

Io viaggio con la mente: Marocco, Marrakech, 2013

Ho soggiornato a La Mamounia, leggendario hotel amato dal jet set di tutti i tempi, icona dell’ospitalità di lusso e place to be. Situato all’interno dei bastioni del XII secolo che circondano la vecchia medina della città rossa. Varcato l’ingresso entro in un mondo segreto fatto di cortili adornati da colonne e fregi moreschi, con influenze art déco. Non posso che essere d’accordo con Churchill che disse che La Mamounia è «il luogo più amabile del mondo”. L’atmosfera è principesca in questo leggendario palazzo. Un rifugio di relax, la quintessenza dell’art de vivre marocchina. Fa parte della catena dei Leading Hotels of the World.

La hall
Una delle piscine
Una camera
Bagno di una camera classica

Immerso in un giardino botanico con agrumi, fiori di rosa, antichi uliveti e un orto, dove gli chef raccolgono gli ingredienti per le cucine dei tre ristoranti dell’hotel. Appena entrata nella Spa di La Mamounia respiro un’atmosfera sensuale dell’harem: porte antiche che si aprono su stanze di marmo illuminate da lanterne, mosaici e intarsi. Un’aura da “Mille e una Notte” dove il lusso si sposa con lo charme e dove il tempo sembra essersi fermato.

Spa
l’ingresso alla Spa

“Staycation” di primavera a Roma

Daytime view over Rome from hotel terrace

Vista su Roma dal Rome Cavalieri

È un vero piacere per i 5 sensi il soggiorno al Rome Cavalieri, resort romano di lusso. Una parentesi di pace e tranquillità, ideale per tutti noi, in questo difficile e delicato momento 

di Clelia Torelli

Il Rome Cavalieri, a Waldorf Astoria Hotel presenta il nuovo pacchetto “Staycation di primavera a Roma”, dove per “Staycation” si intende un neologismo nato dall’unione delle parole inglesi restare (stay) e vacanza (vacation). Perfetto in questo periodo in cui viaggiare è sempre più difficile e forte è la necessità di trovare momenti di tranquillità anche nella propria città o nelle immediate vicinanze, per distaccarsi dalla frenesia di un momento complicato. Il Rome Cavalieri, sempre attento alle esigenze dei propri ospiti, ha studiato quindi questo programma speciale che prevede un weekend o un soggiorno breve in cui dedicarsi a sé stessi, rilassarsi e godere di una tranquilla atmosfera vacanziera. Non esiste luogo migliore per questo scopo perché questo resort di lusso vanta un grande parco mediterraneo, unico per un albergo cittadino; inoltre la sua posizione elevata, in cima a Monte Mario, permette di godere di un panorama unico sulla Città Eterna e ascoltare i suoni della natura. Un piacere per l’udito! E, per chi ama l’arte, il Rome Cavalieri è sede di una collezione di capolavori eccezionale, tra dipinti, sculture, rari arazzi, arredi francesi, sia nelle suites che nelle aree comuni. Un piacere per gli occhi!

Rome Cavalieri copia 2

Opere d’arte nell’hotel

Inoltre la Spa di oltre 2000 mq, una palestra attrezzata, quattro piscine e i campi da tennis rendono un soggiorno ideale sia per gli sportivi che per i più pigri. I trattamenti d’avanguardia, firmati La Prairie e Aromatherapy Associates, rappresentano un momento di benessere e bellezza unico. Ed è proprio in collaborazione con Aromatherapy che il Rome Cavalieri coccola lo spirito dei propri ospiti, con una perfetta personalizzazione del trattamento. Basandosi sul potere universalmente riconosciuto alle essenze naturali di generare un benessere fisico, mentale ed emotivo, il trattamento è preceduto da un breve test, che permette al terapista di individuare, tra i dodici oli essenziali creati da Aromatherapy, il più adatto alle esigenze fisiche e soprattutto allo stato d’animo della persona da trattare. Con l’olio prescelto viene eseguito il trattamento, che coinvolge tutto il corpo, dalla testa ai piedi, in un sapiente mix di tecniche orientali e occidentali: pressioni per stimolare il sistema nervoso, tecniche svedesi e neuromuscolari per alleviare la tensione, drenaggio linfatico per migliorare la circolazione. Un piacere per tatto e olfatto!

Copia di Rome-Cavalieri-spa

La Grand Spa

Per il piacere del gusto, invece, ci sono il Ristorante Uliveto a bordo piscina, lo stellato La Pergola di Heinz Beck e il Tiepolo Lounge , che rappresentano il luogo ideale per vivere un’esperienza culinaria da non perdere e, dimenticare, almeno per qualche giorno, le difficoltà del mondo esterno.

Copia di Rome Cavalieri La Pergola

Terrazza del ristorante stellato La Pergola di Heinz Beck

Ultimo aspetto da non trascurare è la possibilità di potere portare con sé il proprio fedele quattrozampe. Infatti c’è un programma ad hoc anche per loro: menù speciale, servizio di dog sitting con passeggiate nei 6 ettari del parco dell’hotel, e, mentre ci si coccola alla Grand Spa, il quadrupede sarà accompagnato alla Spa per cani  La Domus Aventina, per shampoo e massaggio. Gli animali domestici sono i benvenuti al Tiepolo Lounge e Terrace e all’Imperial Club

Soggiorni a partire da Euro 250.00 in singola o doppia occupazione, IVA e colazione inclusa.

Per prenotazioni e informazioni www.romecavalieri.com o 06 35091.

13 of the most beautiful hotels closest to the snow in the Alps

Icons of hospitality at altitude, these are the most beautiful hotels closes to the snow in the Alps chosen by Myluxuryexperiences. From traditional to more modern, they all offer incomparable landscapes, wellness and spa. Each with its own style and character, the best for a holiday in the Alps. Perfect both for snow addicts who can ski, snowshoe and walk along the most evocative paths, and for those who prefer to watch the snow in the warmth, immersed in a Jacuzzi or wrapped in the regenerating and detoxifying warmth of a panoramic sauna.

by Clelia Torelli

Questo slideshow richiede JavaScript.

Astoria Resort. Winner of the categories Best Luxury Mountain Resort Spa – Global, Best Unique Experience Spa – Austria and Best Luxury Resort Spa – Austria at the World Luxury Spa Awards 2019. One of the most beautiful hotels in the Alps, embraced by the Karwendel park on the Seefeld plateau, it is located about 2 km from the ski lifts.

Why choose it: the Astoria Resort is ideal for you, if you are a sportswoman. The offer is very wide: from downhill skiing, cross-country skiing, curling, tobogganing to ice skating. After physical activity you can regenerate yourself at the wellness centre of over 4700 square metres and treat yourself to one of the beauty treatments on offer, made with the QMS Medicosmetic, Ligne St. Barth and Balance Alpine 1000+ lines, an exclusive collection of natural products made from precious Alpine herbs that grow at an altitude of 1000 metres in the Styrian pastures. To explore the local cuisine there is the Der Max restaurant which revisits the best Tyrolean recipes.

Where: Seefeld , Tirol, Austria

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Astoria Resort

Vigilius Mountain Resort. Hotel eco-chic in the Alps, accessible only by cable car, 18 km from Trauttmansdorff Castle and its gardens. And for this reason it is considered one of the most beautiful hotels in the Alps.

Why choose it: the Vigilius Mountain Resort is the right place if you are looking for a lost time, where you can turn your attention to your desires. You can close your eyes and listen to the silence. After 15 years,  it still holds the title of mountain design hotel whose times are stress-free with reduced wi-fi only at certain hours and where ecology, reduced consumption, zero waste are the pillars of this luxury resort. Designed by Matteo Thun, a pioneering architect of sustainable architecture, on the foundations of a historic mountain hotel in Merano on the Vigilio mountain. In the spa you choose a treatment that stimulates body, mind and spirit, a classic rebalancing and relaxing or strengthening and revitalizing massage.

Where: Lana (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Vigilius Montain Resort

Auberge de la Maison. Historic Aosta Valley house of charm in stone and wood, in the heart of Entreves, the most characteristic of the hamlets of Courmayeur, overlooking Mont Blanc.

Why choose it: the warmth and attention to the customer, the intimate atmosphere and the attention to every detail make the Auberge de la Maison a dream place, not surprisingly one of the most beautiful hotels in the Alps. The hotel boasts the Spa Maison d’Eau with wow views of Mont Blanc, equipped with a swimming pool with mountain waterfall, whirlpool, chromotherapy, Finnish sauna and personalized treatments. The L’Aubergine restaurant also enjoys exceptional views of Europe’s highest massif. With a large central fireplace that keeps guests company as they enjoy the tradition and history of the Vallée by candlelight, also through the search for local products.

Where: Entreves, Courmayeur (AO)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Auberge de la Maison

Bellevue Hotel&Spa. Historic Hotel, of the Relais & Châteaux group, pearl set in Cogne, at the foot of the Gran Paradiso glacier. One of the most beautiful snow hotels in the Alps.

Why choose it: the Bellevue Hotel&Spa retains the charm of an ancient mountain residence, built in 1925 by the Cuneaz family. Four restaurants including the gourmet Le Petit Bellevue led by Fabio Iacovone, one Michelin star. All of them use local products and aromas from the garden. The 1,200 square metre wellness area welcomes you among caves, waterfalls and ancient chalets, offering you the privilege of relaxing in an environment that combines the beauty of the mountains and Alpine culture with the pleasure of plunging into the warm spring waters.

Where: Cogne (AO)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Spa del Bellevue Hotel&Spa

My Arbor. The hotel “embraced” by the forest, is built on 25 meters high piles, among the foliage of fir trees. 104 design rooms, with warm earth tones, with antique wood furniture in larch and spruce, natural fabrics and large glass walls that let in all the light. In the 2500 square metre spa there is an infinity pool inside/outside.

Why choose it: My Arbor is ideal if you want to relax and be in contact with nature alone, with friends or partner because this hotel is for adults only. It is one of the most beautiful hotels in the Alps, especially because in your room you have the feeling of floating among the treetops, being welcomed in a nest and really sleeping among the branches.

Where: S. Andrea (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

My Arbor,

Lefay Resort & SPA Dolomiti rises in the ski area of Madonna di Campiglio, in Pinzolo, Val Rendena. Eighty-eight suites, including the Royal Pool & SPA suite which boasts an area of 430 sqm, plus twenty-two private residences directly connected to the resort services. The Lefay SPA Dolomiti is on 4 levels: an entire floor dedicated to treatments, the indoor/outdoor pool heated all year round, an entire floor dedicated to fitness.

Why choose it: Lefay Resort & SPA Dolomiti likes green tourists because its design follows the principles of bio-architecture, signed by architect Hugo Demetz. It is characterized by a wide use of natural materials of the territory, such as fir and larch woods, oak, chestnut and the tonalite of Adamello, a stone with a granitic appearance. All this, in the sign of sustainability, because conceived following the criterion of energy containment and using renewable sources. In short, for all these reasons it is one of the most beautiful snow hotels in the Alps.

Where: Pinzolo (TN)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Lefay Resort&Spa Dolomiti

La Perla. Among the meadows, in front of the Sassongher in Alta Badia, you can ski out of this old mountain house affiliated to The Leading Hotels of The World.

Why choose it: La Perla, over the years and renovations, has maintained stubs, woods, fabrics, furnishings that recall its history, in the common areas as well as in the rooms. This is why it is considered one of the most beautiful hotels in the Alps. The cuisine is a journey into taste, to try in its tavern, bistro or La Stüa de Michil which is a small room of wonders, made of wood with two stuben of 1600. In the kitchen chef Nicola Laera, a Michelin star.

Where: Corvara (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

La Perla

San Luis Retreat Hotel & Lodge. Located in a valley in the mountains of Merano, nestled in a larch forest, like a fairytale village, this lodge was built entirely of reclaimed wood. 42 chalets, each one different from the other, arranged around a lake, climbing trees or near the large hall.

Why choose it: the San Luis Retreat Hotel & Lodge is the hotel for those seeking true luxury, in communion with nature, to relax and regenerate themselves, in the utmost privacy. The comfort is given by the always lit fireplaces, the soft colours and the light that floods the spaces. In the spa you can lie on the chaise longue chairs next to a large crackling fireplace where fragrant wood is burnt. Next to it there is a large pool of hot water that comes out onto the frozen lake.  And how can it not be considered one of the most beautiful snow hotels in the Alps?

Where: Avelengo (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

San Luis Retreat Hotel & Lodge

Rosa Alpina Hotel & Spa. 5 star luxury in the center of San Cassiano, affiliated with The Leading Hotels of The World. In addition to the rooms, junior suites and lofts there is the Zeno chalet, which in 310 square meters combines tradition, design, sophistication. Three luxurious double rooms, connected to each other, large living room with exposed beams, in the private garden Jacuzzi and Finnish outdoor sauna. Since 2017 there is also a penthouse of 180 square meters that includes three suites and a large living room with views of the Dolomites peaks of Putia, Lavarella and Conturines, a kitchen, bar and fireplace. The suites have private access by lift with a dedicated stop and can be connected to each other.

Why choose it: the Rosa Alpina Hotel & Spa, glamorous chic and essential this hotel is ideal for a break dedicated to wellness in the heart of the Dolomites. And that’s not all: it is also a gourmet reference point for its St. Hubertus restaurant, with its three-Michelin-starred chef Norbert Niederkofler.

Where: San Cassiano (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Chalet Zeno, fa parte del Rosa Alpina

Hotel Le Massif. It is new five stars by IHC (Italian Hospitality Collection), born in the heart of Courmayeur, affiliated with The Leading Hotels of The World. A few steps from the shopping street and the Mont Blanc ski lifts. The rooms and suites have spaces with attention to detail that combine Italian design with traditional wood and stone.

Why choose it: the Hotel Le Massif in the most modern alpine chic style, built with natural materials and large windows to enjoy the spectacle of the Mont Blanc massif, is the perfect address to experience all the magic of the mountains in winter because, in addition to the hotel in the village, there is the chalet La Loge du Massif, in the heart of the Plan Checrouit ski slopes. Where to stop for breakfast, for a tasty snack, or an après ski aperitif at the gourmet restaurant. The hotel’s spa is based on the Equilibrium wellness philosophy, borrowed from thousands of years of Italian spa culture, which considers the well-being of body and spirit together.

Where: Courmayeur (AO)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

La Loge du Massif

 

Adler Lodge Alpe. Spacious suites in a main building and private two-storey chalets in alpine style, made entirely of larch and spruce wood, with panoramic views of the Dolomites. Magnificent indoor-outdoor panoramic swimming pool, heated all year round. The Wellness & Fitness area is in the large attic with large windows overlooking the mountains.

Why choose it: the Adler Lodge Alpe is perfect for winter sports enthusiasts because this lodge, at 1800 meters above sea level, in the wonderful setting of the Alpe di Siusi, is located right next to the 175 km of slopes of the Dolomiti Superski. A wonder that makes it one of the most beautiful hotels on the snow

Where: Castelrotto (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Adler Lodge Alpe

Bad Moos Dolomites Spa Resort, another of the most beautiful hotels on the snow, is located at the foot of the Tre Cime di Lavaredo. In alpine chalet style it offers three types of accommodation: 32 rooms and 30 suites in the main building, the Residence and the Dependance. In the spa Termesana, with its sports medicine centre, flows a water rich in sulphur, fluorine, magnesium, calcium and other rare mineral salts, which becomes the heart of exclusive treatments. There is an indoor and an outdoor pool fed by the same thermal water.

Why choose it: from the Bad Moos Dolomites Spa Resort you can already go out with skis on your feet. The Croda Rossa ski lifts are located just outside the hotel and allow you to enjoy the slopes of the Tre Cime Dolomiti area.

Where: Sesto Moso (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Bad Moos Dolomites Spa Resort

Hotel Tratterhof. It is called Mountain Sky Hotel because, at an altitude of 1,500 metres, it is one of the most beautiful hotels on the snow, the highest in the Gitschberg Jochtal/Rio Pusteria holiday area. From its terrace or panoramic sauna you can enjoy a panoramic view of the Puster Valley to the east and the Isarco Valley to the south.

Why choose it: the Hotel Tratterhof is ideal if you love saunas because there are eight of them with different steam throws per day, staged by real experts, a large experiential sauna a unique cold water pool with a waterfall in which to dive after the sauna. Perfect if you are sporty because on the fourth floor there is a fitness room with state-of-the-art Technogym equipment and a dedicated fitness trainer.

Where: Graganza ( BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Hotel Tratterhof

Un weekend a Praga, la città d’oro

 

di Lidia Pregnolato

La magnifica Praga è senza alcun dubbio una delle più belle città d’Europa. La sua eleganza classica, i suoi numerosi monumenti, le sue vie e le sue piazze, e soprattutto il magnifico Castello, la rendono una capitale imperdibile, meta ogni anno di turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Esterno dell’hotel Carlo IV, The Dedica Antology

Benvenuto

Per concedersi un long weekend alla scoperta della città, ottima scelta è l’hotel Carlo IV, The Dedica Antology, imponente edificio progettato dall’architetto austriaco Wölf, nello stesso stile neorinascimentale che caratterizza anche il Teatro e il Museo Nazionale.

Questo splendido edificio neorinascimentale ha conservato il meglio del proprio passato. Primo occupante è stata la Cassa di Risparmio Ceca, come si desume dall’iscrizione HYPOTECNI BANKA CESKA visibile sul frontespizio dell’ingresso. Durante l’epoca comunista, l’edificio divenne la sede delle poste cecoslovacche.

Dopo anni di abbandono, è stato restaurato grazie all’intervento di architetti e stilisti, tra cui Maurizio Papiri, Adam D Tihany e Simone Micheli. Le caratteristiche architettoniche dell’edificio originario sono integrate da addizioni contemporanee in vetro e acciaio, che alleggeriscono gli spazi e donano loro luminosità.

Una delle camere

La suite presidenziale

Le 152 camere e suite sono dotate di testiere che risalgono alla prima metà del XIX secolo, mentre tutti gli affreschi del periodo sono stati sapientemente restaurati.

Le sue linee portano stucchi, affreschi e preziosi oggetti d’antiquariato appartenenti a un’altra epoca a integrarsi con un’architettura dai tratti contemporanei e dettagli lussuosi.

Due i ristoranti: l’Inn Ox Bar, moderno punto di ristoro aperto tutto il giorno, e l’ Inn Ox Lounge, che serve piatti dell’alta gastronomia ceca, ma anche rivisitazioni creative della più conosciuta cucina mediterranea.

E, alla fine della giornata, non c’è niente di più riposante del Vault Bar: ex caveau della banca, ora un luogo ideale per rilassarsi e assaporare gli aromi e i sapori di liquori e ottimi cognac.

 

Piscina SPA

La piscina della SPA

Se poi dopo aver girato le pittoresche vie di Praga e aver passeggiato su Ponte Carlo, volete dedicarvi un momento di relax, a vostra disposizione la SPA del Carlo IV, con sala fitness, vasca idromassaggio, piscina riscaldata da 20 metri, bagno turco, sauna e cabine per trattamenti personalizzati.

Dai massaggi tradizionali, ai trattamenti viso e di bellezza, ai particolari rituali provenienti da culture differenti, troverete il trattamento adatto a voi e vi lascerete andare tra le mani degli esperti terapisti che vi condurranno in un vero percorso sensoriale.

 

Per informazioni: https://www.dahotels.com/carlo-iv-prague

13 hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Icone dell’ospitalità in quota, questi sono gli hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi scelti da Myluxuryexperiences. Dai tradizionali ai più moderni, regalano tutti paesaggi impareggiabili, benessere e spa. Ognuno con un proprio stile e carattere, i migliori per una vacanza tra le Alpi. Perfetti sia per gli snow addicted che possono sciare, ciaspolare e camminare nei sentieri più suggestivi, sia per chi la neve preferisce guardarla al calduccio, immerso in una vasca idromassaggio o avvolto dal calore rigenerante e detossinante di una sauna panoramica.

di Clelia Torelli

Questo slideshow richiede JavaScript.

 Astoria Resort   Vincitore delle categorie Best Luxury Mountain Resort Spa – GlobalBest Unique Experience Spa – Austria Best Luxury Resort Spa – Austria ai World Luxury Spa Awards 2019. Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi, abbracciato dal parco di Karwendel, sull’altopiano di Seefeld, si trova a circa 2 km dagli impianti di risalita.

Perché sceglierlo: l’ Astoria Resort è l’ideale per te, se sei una sportiva. L’offerta è molto ampia: si va dallo sci alpino, di fondo, curling, slittino al pattinaggio su ghiaccio. Dopo l’attività fisica ti puoi rigenerare al centro benessere di oltre 4700 mq, regalandoti uno dei trattamenti estetici proposti, realizzati con le linee QMS Medicosmetic, Ligne St. Barth e Balance Alpine 1000+, un’esclusiva collezione di prodotti naturali a base di preziose erbe alpine che crescono a 1000 metri di altitudine, tra i pascoli della Stiria. Per esplorare la cucina del territorio c’è il ristorante Der Max che rivisita le migliori ricette tirolesi.

Dove: a Seefeld in Tirolo, Austria

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Astoria Resort

Vigilius Mountain Resort Hotel eco-chic sulle Alpi, raggiungibile solo in funivia, a 18 km da Castel Trauttmansdorff e dai suoi giardini. E per questo considerato uno degli hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi.

Perché sceglierlo: il Vigilius Mountain Resort è il posto giusto se sei alla ricerca di un tempo perduto, in cui volgere l’attenzione ai tuoi desideri. Puoi chiudere gli occhi e ascoltare il silenzio. A 15 anni si fregia ancora del titolo di hotel design di montagna i cui tempi sono stress-free con il wi-fi ridotto solo in determinate ore e in cui ecologia, consumo ridotto, zero spreco sono i pilastri di questo resort di lusso. Disegnato da Matteo Thun, architetto pioniere dell’architettura sostenibile, sulle basi di uno storico hotel di montagna di Merano sul monte Vigilio. Nella spa scegli un trattamento che stimola il corpo, lo spirito e la mente, un massaggio classico riequilibrante e rilassante oppure rafforzante e rivitalizzante.

Dove: a Lana (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Vigilius Montain Resort

Auberge de la Maison Dimora storica valdostana di charme in pietra e legno, nel cuore di Entreves, la più caratteristica delle frazioni di Courmayeur, con vista sul Monte Bianco.

Perché sceglierlo: il calore e l’attenzione verso il cliente, l’ambiente intimo e la cura di ogni dettaglio rendono l’ Auberge de la Maison un posto da sogno, non a caso uno degli hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi. L’hotel vanta la Spa Maison d’Eau con vista wow sul Monte Bianco, dotata di piscina con cascata montana, idromassaggio, cromoterapia, sauna finlandese e trattamenti personalizzati. Anche il ristorante L’Aubergine gode di un’eccezionale vista sul massiccio più alto d’Europa. Con un grande camino centrale che tiene compagnia agli ospiti che gustano a lume di candela la tradizione e la storia della Vallée anche attraverso la ricerca dei prodotti locali.

Dove: Entreves, Courmayeur (AO)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Auberge de la Maison

Bellevue Hotel&Spa Hotel storico, del gruppo Relais & Châteaux, perla incastonata a Cogne, ai piedi del ghiacciaio del Gran Paradiso. Uno degli hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi.

Perché sceglierlo: il Bellevue Hotel&Spa conserva il fascino di un’antica dimora di montagna, costruita nel 1925 dalla famiglia Cuneaz. Quattro i ristoranti tra cui il gourmet Le Petit Bellevue guidato da Fabio Iacovone, una stella Michelin. Tutti quanti utilizzano prodotti del territorio e aromi dell’orto. L’area benessere di 1.200 metri quadri ti accoglie tra grotte, cascate e antichi chalet, offrendoti il privilegio di rilassarti in un ambiente che unisce la bellezza delle montagne e della cultura alpina al piacere di immergersi nelle calde acque sorgive.

Dove: a Cogne (AO)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Spa del Bellevue Hotel&Spa

My Arbor L’ hotel “abbracciato” dal bosco, è costruito su palafitte alte 25 metri, tra le chiome di distese di abeti. 104 le camere di design, dai toni caldi della terra, con arredi in legno anticato di larice e abete rosso, tessuti naturali e grandi pareti in vetro che fanno entrare tutta la luce. Nella spa di 2500 metri quadri un’infinity pool interna/esterna.

Perché sceglierlo: My Arbor è l’ideale se vuoi rilassarti e stare a contatto con la natura da sola, con le amiche o il partner perché questo hotel è solo per adulti. È tra gli hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi, soprattutto perché in camera si ha la sensazione di fluttuare tra le chiome degli alberi, di essere accolti in un nido e di dormire davvero tra i rami.

Dove: S. Andrea (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

My Arbor,

Lefay Resort & SPA Dolomiti Sorge nella ski area di Madonna di Campiglio, a Pinzolo, in Val Rendena. Ottantotto suite, inclusa la Royal Pool & SPA suite che vanta una superficie di 430 mq, più ventidue residenze private collegate direttamente ai servizi del resort. La Lefay SPA Dolomiti si articola su 4 livelli: un intero piano dedicato ai trattamenti, la piscina interna/ esterna riscaldata tutto l’anno, un intero piano dedicato al fitness.

Perché sceglierlo: il Lefay Resort & SPA Dolomiti piace ai turisti green perché la sua progettazione segue i principi della bio-archiettura, firmata dall’architetto Hugo Demetz. È caratterizzato da un ampio uso di materiali naturali del territorio, come i legni di abete e larice, il rovere, il castagno e la tonalite dell’Adamello, una pietra dall’aspetto granitico. Il tutto, nel segno della sostenibilità, perché concepito seguendo il criterio del contenimento energetico e utilizzando fonti rinnovabili. Insomma per tutti questi motivi è uno degli hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi.

Dove: Pinzolo (TN)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Lefay Resort&Spa Dolomiti

La Perla Tra i prati, di fronte al Sassongher in Alta Badia, si esce sci ai piedi da quest’antica casa di montagna affiliato a The Leading Hotels of The World.

Perché sceglierlo: La Perla, nel corso degli anni e delle ristrutturazioni, ha mantenuto stube, legni, tessuti, arredi che ricordano la sua storia, negli spazi comuni così come nelle camere. Ecco perché è considerato uno tra gli hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi. La cucina è un viaggio nel gusto, da provare nella sua osteria, nel bistrot o alla La Stüa de Michil che è una piccola camera delle meraviglie, in legno con due stuben del 1600. In cucina lo chef Nicola Laera, una stella Michelin.

Dove: a Corvara (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

La Perla

San Luis Retreat Hotel & Lodge In una valle delle montagne di Merano, immerso in un bosco di larici, come un villaggio da fiaba, questo lodge è stato costruito completamente in legno di recupero. 42 chalet, ognuno diverso dall’altro, disposti attorno a un lago, che si arrampicano sugli alberi o vicini alla grande hall.

Perché sceglierlo: il San Luis Retreat Hotel & Lodge è l’hotel per chi cerca il vero lusso, entrando in comunione con la natura, per rilassarsi e rigenerarsi, nella massima privacy. Il comfort è dato dai caminetti sempre accesi, dai colori tenui e dalla luce che inonda gli spazi. Nella spa puoi sdraiarti sulle poltrone-chaise longue accanto a un grande camino scoppiettante dove vengono bruciati legni odorosi. A fianco la grande piscina di acqua calda che esce all’aperto sul lago ghiacciato.  E come non considerarlo uno degli hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi?

Dove: Avelengo (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

San Luis Retreat Hotel & Lodge

Rosa Alpina Hotel & Spa 5 stelle lusso nel centro di San Cassiano, affiliato a The Leading Hotels of The World. Oltre alle camere, le suite junior e loft c’è lo chalet Zeno, che in 310 metri quadri coniuga tradizione, design, raffinatezza. Tre lussuose camere doppie, collegate tra loro, ampio soggiorno con travi a vista, nel giardino privato Jacuzzi e sauna finlandese all’aperto. Dal 2017 c’è anche una penthouse di 180 metri quadri che comprende tre suite ed un ampio soggiorno con vista sulle cime Dolomitiche del Putia, Lavarella e Conturines, una cucina, bar e caminetto. Le suite hanno un accesso privato tramite ascensore con fermata dedicata e possono essere comunicanti fra di loro.

Perché sceglierlo: il Rosa Alpina Hotel & Spa, glamour chic ed essenziale questo hotel è ideale per un break dedicato al benessere nel cuore delle Dolomiti. Non solo: è anche punto di riferimento gourmet per il suo ristorante St. Hubertus, con il suo chef tre stelle Michelin Norbert Niederkofler.

Dove: a San Cassiano (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Chalet Zeno, fa parte del Rosa Alpina

Hotel Le Massif Nuovo cinque stelle di IHC (Italian Hospitality Collection), nato nel cuore di Courmayeur, affiliato a The Leading Hotels of The World. A pochi passi dalla via dello shopping e dagli impianti di risalita del Monte Bianco. Le camere e le suite hanno spazi curati nei minimi particolari che uniscono il design italiano al legno e alla pietra della tradizione.

Perché sceglierlo: l’Hotel Le Massif nel più moderno stile alpine chic, costruito con materiali naturali e grandi vetrate per godersi lo spettacolo del massiccio del Monte Bianco, è l’indirizzo perfetto per vivere tutta la magia della montagna d’inverno perché, oltre all’hotel in paese, c’è la baita La Loge du Massif, nel cuore delle piste da sci Plan Checrouit. Dove fermarsi a fare colazione, per uno spuntino goloso, o un aperitivo après ski a o mangiare al ristorante gourmet. La spa dell’hotel si basa sulla filosofia del benessere Equilibrium, mutuata da millenni di cultura termale italiana, che considera insieme il benessere del corpo e dello spirito.

Dove: Courmayeur (AO)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

La Loge du Massif, in quota fa parte di Le Massif

 

Adler Lodge Alpe Ampie suite in un corpo centrale e chalet privati a due piani in stile alpino, realizzati interamente in legno di larice e abete rosso, con vista panoramica sulle Dolomiti. Magnifica la piscina panoramica interna-esterna, riscaldata tutto l’anno. La zona Wellness & Fitness è nel grande sottotetto con ampie vetrate con vista sulle montagne

Perché sceglierlo: l’Adler Lodge Alpe è perfetto per gli appassionati di sport invernali perché questo lodge, a 1800 metri sul livello del mare, nel contesto meraviglioso dell’Alpe di Siusi, si trova proprio accanto alle piste che si snodano per 175 km di piste del Dolomiti Superski. Una meraviglia che lo rendono uno degli hotel più belli sulla neve

Dove: Castelrotto (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Adler Lodge Alpe

Bad Moos Dolomites Spa Resort, altro hotel tra i più belli sulla neve, è situato ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo. In stile chalet alpino offre tre tipologie di alloggio: 32 camere e 30 suite nel corpo centrale, il Residence e la Dependance. Nella spa Termesana, con centro di medicina sportiva, scorre un’acqua ricca di zolfo, fluoro, magnesio, calcio ed altri rari sali minerali, che diventa il cuore di trattamenti esclusivi. C’è una piscina coperta e una scoperta alimentata dalla stessa acqua termale.

Perché sceglierlo: dal Bad Moos Dolomites Spa Resort si può uscire già con gli sci ai piedi. Gli impianti di risalita della Croda Rossa, infatti, si trovano appena fuori dall’hotel, e permettono di godersi le piste del comprensorio Tre Cime Dolomiti

Dove: Sesto Moso (BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Bad Moos Dolomites Spa Resort

Hotel Tratterhof Si chiama Mountain Sky Hotel perché, a 1.500 metri d’altezza, altro hotel tra i più belli sulla neve, il più alto dell’area vacanze del Gitschberg Jochtal/Rio Pusteria. Dalla sua terrazza o la sauna panoramica si gode di una vista panoramica sulla Val Pusteria a est e Val d’Isarco a sud.

Perché sceglierlo: l’Hotel Tratterhof è ideale se ami la sauna perché ce ne sono otto con diverse gettate di vapore al giorno, inscenate da veri esperti, una grande sauna esperenziale una vasca ad acqua fredda unica nel suo genere con cascata in cui immergersi dopo la sauna. Perfetto se sei sportiva perché al quarto piano c’è una sala fitness con modernissime attrezzature Technogym ed un allenatore fitness dedicato.

Dove: a Graganza ( BZ)

Hotel sulla neve tra i più belli delle Alpi

Hotel Tratterhof

Malta: perla del mediterraneo con 300 giorni di sole l’anno

Il freddo è arrivato, così come la neve e le piogge e subito ecco emergere un desiderio: un weekend al sole!

di Lidia Pregnolato

Senza andare troppo lontano, una meta che può regalarci giornate ancora miti, brezza tiepida e sole caldo è Malta, l’Isola dei Cavalieri, a poco più di due ore di volo da Milano.

Un viaggio sorprendente che porta alla scoperta di un Paese che è un vero e proprio museo a cielo aperto, circondato dal blu del Mediterraneo, con un’ottima gastronomia e con 300 giorni di sole l’anno. Perché l’arcipelago maltese gode di una posizione particolarmente privilegiata che le assicura estati calde e inverni miti, perfetti per andare alla scoperta degli angoli più nascosti ma non meno suggestivi dell’isola.

Siamo partiti da uno dei quartieri emergenti: quello delle tre città fortificate su tre promontori, che affacciano sul porto: Vittoriosa, Senglea e Cospicua, che furono protagoniste della resistenza di Malta al Grande Assedio da parte degli ottomani nel 1565.

La prima con uno spirito più battagliero, come testimoniano Fort Saint Angelo e il Palazzo dell’Inquisizione, Senglea e Cospicua, più importanti commercialmente, con botteghe, moli di pescherecci e palazzi di ricchi commercianti.

Sanglea

A Senglea abbiamo soggiornato presso il rinnovato boutique hotel Cugò Gran Macina Grand Harbou, membro del circuito Design Hotels, un imponente ex fortino del 1554 riprogettato da DAAA Haus, multidisciplinare studio di architettura e design con sede principale a Malta, che ha saputo combinare sapientemente i materiali esistenti naturali e tipici della tradizione, con linee moderne pulite, marmi, legni pregiati e pietre laviche per valorizzare ancora di più la storicità del luogo.

Ne è nata una lussuosa struttura di grande fascino, affacciata direttamente sulla marina, con vista sulla capitale, pronta ad accoglierci in una delle sue eleganti suite, dalle ampie volte e negli accoglienti spazi comuni, tra cui un’ampia terrazza solarium panoramica con piscina e possibilità di praticare lezioni di yoga nella più totale calma e tranquillità. Si trova a soli 10 minuti dall’aeroporto, nei pressi del punto d’attracco dei traghetti per La Valletta e per il giro turistico delle tre città.

Spostandoci più a nord dell’isola, dove sorge la movimentata St. Julian, centro nevralgico della vivacissima vita notturna maltese, una delle strutture più belle è il Corinthia Hotel St George’s Bay che, oltre a godere di un’ottima posizione, in una zona strategica, che unisce tranquillità e vista panoramica, offre ottimi servizi: dalla SPA a 5 piscine, passando per l’area giochi per i più piccoli, lido privato e possibilità di fare immersioni tutto l’anno, vicinanza a bar, negozi, casinò e diversi locali. Oltre al ristorante una stella Michelin Caviar & Bull gestito da Marvin Gauci, chef tra i più apprezzati sull’isola.

 

 

Infine, da qui in un quarto d’ora si arriva a Mdina, ex capitale di Malta, conosciuta anche come Città del Silenzio, che merita sicuramente una visita, meglio se al tramonto.

Il Natale a Cascina Caremma

di Clelia Torelli

L’Agriturismo Cascina Caremma di Besate, situato nel Parco del Ticino, alle porte di Milano, firma il Natale 2019 con una proposta all’insegna del BioGusto, sia per quanto riguarda i regali che per la proposta culinaria alla cena della Vigilia il 24 Dicembre (49 euro) che per il pranzo di Natale del 25 Dicembre (89 euro)

Il ristorante

Per le proposte regalo Cascina Caremma offre diversi cesti della gastronomia contadina personalizzabili con gli esclusivi prodotti realizzati in loco utilizzando tecniche comprovate di bioagricoltura. Si possono aggiungere anche prodotti per la cura del corpo con ingredienti della Cascina

 

Fiore all’occhiello di Cascina Caremma è infatti la produzione di prodotti tipici locali che sfociano nella produzione diretta di riso, farine, con cui viene realizzato il pane fatto in casa e farine per la polenta, ma anche salumi, carni provenienti dagli allevamenti locali, il tutto senza dimenticare la valorizzazione di verdura e frutti spontanei presenti nel Parco del Ticino, da cui vengono prodotte ottime marmellate.  Ad arricchire i Regali di Gusto anche la prima Birra artigianale del Ticino Biologica, realizzata da Cascina Caremma in collaborazione con l’Officina della Birra di Bresso e ottenuta dall’orzo coltivato biologicamente nei terreni circostanti, e i bio Vini prodotti dai vitigni adiacenti alla Cascina Caremma da cui si produce il Mes e Mes e il Caremma

birra-687x1030

Agriturismo Cascina Caremma:

Tel. +39.02.9050020 Via Cascina Caremma, 2 – 20080 Besate (Milano)

Romeo Hotel di Napoli : lusso contemporaneo, ma verace

Un edificio del secolo scorso, sede storica della Flotta Lauro, ma ultramoderno, dalla facciata ondulata e interamente di cristallo, in cui si specchia il Golfo di Napoli, con le sagome del Vesuvio e Capri sulla linea dell’orizzonte

di Lidia Pregnolato

Così appare il Romeo Hotel, cinque stelle lusso, design eclettico e architettura contemporanea, progettato dal celebre studio giapponese Kenzo Tange & Associates, e impreziosito da oggetti di antiquariato, da installazioni d’arte e dal meglio del Made in Italy.

Lobby

L’armonia nei contrasti espressa dallo stile dell’albergo riflette lo spirito di contraddizione che caratterizza la città partenopea, nel cui cuore è situato il Romeo Hotel.

Poco distante dalla caratteristica Spaccanapoli e dal centro storico, l’hotel più esclusivo di Napoli si trova a cinque minuti da Castel Nuovo (il Maschio Angioino), dal Teatro San Carlo, da Piazza del Plebiscito e da molti altri punti d’interesse. Primo tra tutti il Molo Beverello, da cui partono traghetti e aliscafi per Capri, Ischia, Amalfi o Positano, raggiungibili in meno di un’ora.

Un bel modo per scoprire Napoli e quanto di più bello la circonda, senza tralasciare il gusto e il relax a cui ci si può abbandonare in hotel: camere e suite di design, cucina stellata Michelin, piscina panoramica, SPA, palestra, salotto dei giochi, cigar room e molto altro.

Sicuramente degna di nota la  Dogana del Sale, la luxury SPA del Romeo hotel dove provare i benefici del sale, i rituali e il legame con il territorio, per un’esperienza multisensoriale di colori, essenze e giochi d’acqua. Dotata di sei cabine trattamenti, la SPA propone anche un’ampia selezione di rituali benessere viso e corpo, massaggi, oltre a pacchetti e soggiorni benessere. Una selezione di tè e tisane concludono l’esperienza wellness nella futuristica sala relax.

Dogana del Sale

La giornata non può che concludersi in uno dei ristoranti dell’hotel. Lo chef Salvatore Bianco, 1 stella Michelin, è alla guida del ristorante gourmet il Comandante Restaurant, che si trova al piano più alto della struttura, con vista spettacolare sul golfo.

Rooftop pool

Al Beluga Bistrot & Terrace, situato al 9° piano dell’hotel, con vista meravigliosa, si va per assaggiare gustosi cocktail e snack, in un’atmosfera elegante e allo stesso tempo informale. Qui si serve la prima colazione a buffet al mattino, una selezione di prelibatezze mediterranee per il pranzo e per la cena e una ricca scelta tra insalate e sandwich durante il giorno.

Il buffet della prima colazione

Situato nella lobby, Wainarī, dal design che richiama la cultura giapponese (da cui il nome), è invece la location ideale per gustare un’attenta e ricca selezione di drink, vini, champagne, distillati e amari, da accompagnare con deliziosi appetizers. Infine, caratterizzato dalla presenza di décor e installazioni artistiche, il Bar 9850 si contraddistingue per la sua atmosfera di inconsueta eleganza e tranquillità in cui le “connessioni”, reali e virtuali, sono incoraggiate dalla presenza del bancone centrale in marmo arabescato e dal Wi-Fi, sempre disponibile.

 

Wainari

Bar 9850

Non avete voglia di lasciare la vostra suite? Il Servizio in Camera dispone di un ampio menù ed è disponibile 24 ore al giorno.

Una delle suite

 

http://www.romeohotel.it

 

 

 

CUCINOSANO

La foodblogger Rossana Dian e la sua filosofia di cucina sana

di Clelia Torelli

 

Rossana con i suoi amati cani: Lucio e Holly

Ci siamo conosciute qualche settimana fa ad una cena da Enrico Bartolini ed è subito nata sintonia. Lei è Rossana Dian, autrice del foodblog @cucinosano, il cui slogan è “Cucinare sano è un gesto d’amore”. Sul canale Instagram con 110.000 followers!

La sua cucina è autentica, frutto di amore puro fatto di emozioni e la ricerca della materia prima genuina è maniacale.

Rossana ora ha scritto un libro che si intitola, … indovinate…, “CucinoSano”, in cui detta le sue regole dello star bene, con equilibrio, benessere e perché no, anche il piacere di mangiare.  Nel libro Rossana racconta come da ripugnare il cibo, quando doveva necessariamente essere magra perché faceva la modella, all’allontanamento da quel mondo vacuo e la scoperta della felicità in cucina. Un ringraziamento particolare Rossana lo fa a suo marito Stefano Scozzese, che l’ha sempre supportata e fatto da “cavia”. Nel suo sito ci sono anche ricette per cani, raccolte in una rubrica @quelliconlacoda, per divulgare uno stile di vita sano anche per gli amici a 4 zampe. Inoltre, sempre sul sito, c’è la possibilità di acquistare pentole e accessori per cucinare sano.

https://cucinosano.it

Il libro di Rossana Dian