EMANUELE MAZZELLA A VILLA PORRO PIRELLI

Emanuele Mazzella

Negli esclusivi ambienti barocchi di Villa Porro Pirelli, hotel di Induno Olona (Varese), arriva uno degli chef più giovani e importanti del panorama italiano: Emanuele Mazzella.

La piscina nel parco secolare

La sala colazioni

35 anni, ischitano, raggiunge la sua prima stella Michelin nel dicembre 2015. Il suo amore per la cucina nasce proprio a Ischia, grazie alla famiglia che gli tramanda il rispetto per la sua terra e i suoi prodotti. Viaggia molto, lavorando al fianco di chef stellati di fama internazionale, fino ad approdare al Ristorante Vespasia di Palazzo Seneca dove gli viene conferito il prestigioso riconoscimento della stella Michelin. Tra le diverse esperienze professionali che lo chef ischitano ha sperimentato tra Campania, Trentino, Toscana e provincia di Bergamo, spiccano quelle presso il ristorante Da Vittorio di Brusaporto (Bg), a Il Mosaico dell’Hotel & Spa Terme Manzi di Ischia, al Ristorante Arnolfo di Colle Val d’Elsa (Si), e al St. Hubertus dell’Hotel & Spa Rosa Alpina in Alta Badia (Bz).

Al suo Bistrò Porro Pirelli, nato dalla ristrutturazione della vecchia serra, propone menu a La Carte che variano mensilmente proprio per rispettare la stagionalità dei prodotti.

Rivisitare la cucina tradizionale mediterranea e lombarda con un tocco di modernità ed essenzialità, sempre nel rispetto degli ingredienti sani, legati al territorio e alla loro stagionalità che si uniscono ai sapori ed ai profumi delle origini ischitane. Questa la sua filosofia.

www.villaporropirelli.com

PALAZZO MONTEMARTINI

Libreria nella hall

Suite

Indirizzo di charme del gruppo Ragosta nel cuore della Città Eterna, di fronte alle Terme di Diocleziano, a pochi passi dalla stazione Termini.

L’hotel, cinque stelle, nasce dalla ristrutturazione integrale di quattro palazzi d’epoca ottocenteschi, in precedenza sede dell’Atac, locale azienda dei trasporti. Nella sua nuova veste gli ambienti ultramoderni si sposano alla perfezione con elementi classici, quali marmi, stucchi che da oltre 130 anni li caratterizzano. 82 tra camere e suite, ognuna diversa per forma e caratteristiche, con arredi unici perché si è scelto di mantenere le vecchie planimetrie degli uffici. La suite 407 era la mensa, la spa è stata ricavata dalle cantine e il ristorante, oggi regno del giovane chef Simone Strano e della sua brigata, era la storica biglietteria.

Senses, ristorante gourmet

Fontana con pioggia verticale nel ristorante

Senses, così si chiama il ristorante, immerso in un’atmosfera rinascimentale, con vista sulle Mura Serviane e le terme di Diocleziano, porta in scena i piatti della cucina italiana rivistati in chiave fusion con ingredienti freschi e di prima scelta, con un’estrema cura alla composizione del piatto. Tra i must da non perdere la patata a gomitolo fatta a filo e sbianchita, che racchiude un cuore di burro alle erbe a sua volta avvolto da una patata violetta, servito su crema di mandorle e fichi e finito con foie gras e polvere di porcini o i ravioli alla “Norma”, a base di pomodoro, melanzane, basilico e ricotta salata, omaggio alla Sicilia, terra d’origine dell’Executive chef.

La SPA ExPure, una delle più grandi della città, con i suoi 600 metri quadri, è gestita dai professionisti del benessere di Caschera SPA.  Qui, coccolati da frutta fresca e tisane si può godere di sauna, bagno turco, doccia emozionale, piscina con idromassagio, stanze per trattamenti e una stanza del sale. Sorge accanto alle famose terme romane di Diocleziano creando così una sorta di percorso parallelo con la storia.  L’acqua d’altronde è l’elemento portante di tutta la struttura: la SPA con la sua parete d’acqua, alcune delle suite con centro benessere integrato, la hall con giochi di luci ed acqua ma anche la fontana dai getti verticali all’interno del ristorante & lounge bar Senses.

La stanza del sale nella SPA

Palazzo Montemartini è il primo albergo 5 stelle in Italia a utilizzare l’innovativa piattaforma Manet, un sistema mobile integrato composto da uno smartphone con sistema operativo Android che offre all’ospite chiamate e connettività illimitate oltre a molteplici servizi. La nuova piattaforma tecnologica è in perfetta linea con la filosofia del brand, “Define your lifestyle”, che si basa sull’offerta di servizi personalizzati e su misura ai propri ospiti per un’esperienza completa ed esclusiva. Il nuovo sistema mobile, ad esempio, offre: connessione internet 4G flat, chiamate nazionali e internazionali illimitate, rapido e comodo accesso a tutti i servizi dell’hotel tra cui room service, la prenotazione della SPA e del ristorante, offerte e promozioni; mappe e guide turistiche; suggerimenti enogastronomici, ticket per eventi e musei; utili funzionalità come il traduttore, cambio valuta, informazioni sui trasporti pubblici e molto altro ancora.

IMG_7134 (1)

Piattaforma Manet

www.palazzomontemartini.com

Palazzo Montemartini

Tel. (+39)0645661

info@palazzomontemartini.com

PALAZZO MANFREDI

 

Dimora cinque stelle lusso siglata Relais & Châteaux, nel cuore della Roma imperiale, unico hotel della capitale situato di fronte al Colosseo, alla Domus Aurea e al Colle Oppio. Elegante edificio del XVII secolo, sorge proprio sopra il “Ludus Magnus”, antica palestra di gladiatori collegata mediante un tunnel sotterraneo al Teatro Flavio.

Dai dipinti del XVI secolo alle opere d’arte moderna l’hotel esprime l’essenza di uno stile contemporaneo senza tempo che si evince non solo nelle zone comuni ma anche nelle camere e suite. Dove c’è la minima cura in ogni dettaglio: dalla scelta della carta da parati, ai tessuti d’arredo, ai marmi dei bagni, alle lampade firmate Ingo Maurer e Van Egmond. La camera più particolare è la Suite Colosseo: cinquanta metri quadrati di open space con area wellness, hammam e jacuzzi e magnifica vista sul monumento simbolo di Roma. Un rifugio di relax, dove, su richiesta, il terapista per il massaggio arriva direttamente a domicilio.

Il valore aggiunto di Palazzo Manfredi, se ancora ce ne fosse bisogno, è la terrazza con impagabile vista sul Colosseo, i Fori Imperiali e la Domus Aurea. Regno incontrastato dello chef, una stella Michelin, Giuseppe Di Iorio che dirige magistralmente il ristorante gourmet Aroma e il neonato Aroma Bistro.

I suoi premiati piatti combinano sapori mediterranei con quelli della cucina romana, ricette antiche personalizzate, legate alla stagionalità e alla qualità della materia prima, e anche qualche novità come il menu gluten free dedicato alla figlia Melissa che soffre di celiachia.

Per un pranzo o cena più informali ma senza rinunciare a piatti gourmet, c’è l’Aroma Bistro dove gustare le creazioni ‘quick and chic’ dello chef Di Iorio, servite sulla terrazza coperta che si affaccia su Colle Oppio. Piatti della tradizione mediterranea come la millefoglie di melanzane e zucchine con ricotta mantecata gratinata al Parmigiano Reggiano o gli involtini di pesce spada ripieni di pomodoro fresco, olive taggiasche e provola. Nella carta dei dessert: Cuore liquido, mousse al cioccolato Ivoire e caffè ai profumi di cardamomo con cuore ai lamponi, Pera.3, variegato ai tre cioccolati con cremoso al caramello e doppia consistenza di pera Williams e il dolce signature Tiramisù Aroma, cubi di tiramisù al cioccolato guanaja su crumble e spugna di caffè ‘Arabica’.

Palazzo Manfredi che mette a disposizione anche 6 appartamenti nelle immediate vicinanze che possono usufruire degli stessi servizi dell’albergo, fa parte di Manfredi Fine Hotel Collection, collezione di alberghi dei conti Goffredo e Leonardo Ceglia Manfredi. Tutte residenze private trasformate in albergo situate in location straordinarie per offrire ai loro ospiti un’esperienza unica che racchiude storia, cultura e glamour con il massimo del comfort e del servizio.

Palazzo Manfredi

Via Labicana 125

00184 Roma

http://www.palazzomanfredi.com

info@hotelpalazzomanfredi.it

Tel. 06 77591380

 

MY BEST PLACE IN ROMA 

Appena arrivata al Rome Cavalieri Walford Astoria, uno dei miei hotel preferiti a Roma, entro già in un’altra dimensione. Inizia finalmente una giornata che può scorrere lenta, nel relax più totale, lontana dai rumori della città, all’insegna del luxury e del bien vivre. Si parte, sotto un sole che scalda pelle e anima, con un cocktail a base di champagne sui divani beige della terrazza che guarda su Roma, scenografia unica, che lascia senza parole. Difficile non sorridere al mondo in questo angolo di paradiso. Per il lunch vado al ristorante L’Uliveto, gioiello creato tra il verde del parco e il blu della piscina per un pietanza squisitamente leggera. Nel pomeriggio, per dedicarmi alla cura del corpo, scendo nella Cavalieri Grand Spa Club . 2500 mq che comprendono una piscina riscaldata, con cascata e idromassaggio e un camino funzionante in inverno, un bagno turco con all’interno due ametiste brasiliane, due saune finlandesi, una vasca idromassaggio e 10 cabine per massaggi e trattamenti indimenticabili firmati La Prairie e St Barth. In questo ambiente ovattato il relax prende il sopravvento su di me. Decido per un trattamento viso di La Prairie Switzerland: il Cellular Radiance Perfecting Fluide Pure Gold. La suite della Grand Spa, ispirata a immagini di tramonti, deserti, foresta pluviale e bambù, e la musica di sottofondo contribuiscono a potenziare i benefici del trattamento che ho scelto. La seduta, della durata di un’ora e mezza, prevede detersione e pulizia della pelle del viso, seguita da un massaggio magnifico con questo fluido prezioso che scorre sulla mia pelle rivitalizzandola in profondità. La sua preziosa formula con infusione d’oro – mi dice la terapista – stimola la produzione di collagene e aiuta a migliorare la radiosità della pelle dall’interno per un aspetto più disteso, in grado di riflettere la luce al meglio. Gli agenti dorati foto-riflettenti e la polvere d’oro puro donano un’immediata radiosità dorata. Il mio viso può vivere di rendita per un po’…

Grazie Rome Cavalieri!

Dove:

Rome Cavalieri Waldorf Astoria

via Alberto Cadlolo, 101, Roma

tel +39 06 35091 fax +39 06 35092241

E-mail: ROMHI.GuestServices@waldorfastoria.com

romecavalieri.com

Locanda del Molino, dimora di charme nella campagna cortonese

senza-titolo-5

Una perla dell’ospitalità toscana ancora poco conosciuta in cui la ricercata semplicità degli interni riecheggia l’autenticità della cornice rurale. Da antico molino per frangere le olive è diventata una tanto piccola quanto graziosa locanda grazie al sapiente restauro di Silvia e Riccardo Baracchi, già proprietari del Relais & Chateaux Il Falconiere – Cortona (www.ilfalconiere.it). Si trova a Montanare, a pochi chilometri da Cortona, nella parte più alta della Val d’Esse che conduce in Umbria e al lago Trasimeno. Rifugio romantico in un ambiente bucolico, strategico punto di partenza per scoprire il territorio circostante, famoso per arte, cultura, cucina e grandi vini.

locanda-del-molino

o

Riccardo e Silvia Baracchi, chef stellata

L’architettura è quella contadina e i materiali tipici toscani: pietra, travi in legno, cotto. Le otto camere, ampie e luminose, sono ricche di dettagli e colori che le rendono l’una diversa dall’altra, dai letti a baldacchino in ferro agli armadi, i cassettoni in legno dei primi ‘900 e la biancheria impreziosita da pizzi lavorati a mano.

camera

 

2690302_33_z

Il ristorante, ricavato nell’antico frantoio, propone il meglio della cucina toscana, portando in tavola prodotti a km zero e ricette tradizionali che raccontano la storia del territorio, abbinate a grandi vini come quelli dell’azienda vinicola di famiglia Baracchi (www.baracchiwinery.com)

49778358

img_5136

Nella bella stagione si cena a lume di candela sulla terrazza che affaccia sul torrente e ci si rilassa in piscina al centro di un piccolo prato sotto gli ulivi.

terrazza

piscina

Per gli amanti del buon cibo e del vino la Locanda organizza corsi di cucina toscana, un’esperienza unica per conoscere trucchi e segreti della cuoca locale Simona.

Inoltre sono tanti gli eventi organizzati legati a stagioni e festività.

Stefano, il direttore della Locanda e Simona, la cuoca

Stefano, il direttore della Locanda e Simona, la cuoca

www.locandadelmolino.com

Riapre a Pontresina lo Schloss all’insegna dell’italianità grazie a JSH Hotels Collection

unknown

esterno

 

img_4936

Nel cuore dell’Alta Engadina, a qualche chilometro da St. Moritz, si trova un affascinante castello fortezza di fine Ottocento, dall’architettura imponente e suggestiva. E’ l’Hotel Schloss Pontresina Family & Spa, nuovo entrato in JSH, che ha appena riaperto i battenti dopo un attento restyling. Il suo ristorante, con vista spettacolare sulle imponenti vette della Catena del Bernina, così come quelli di tutti gli altri hotel del gruppo, segue la filosofia “Fresco, Italiano e Semplice” voluta dallo chef stellato Andrea Ribaldone, che dal 2014 firma e coordina la ristorazione del brand JSH Resort Collection. Un approccio che rappresenta un’importante innovazione nell’universo ricettivo: arte culinaria e finezze gourmet entrano definitivamente in hotel con proposte basate su materie prime locali e ingredienti di stagione freschissimi.

maxresdefault

Lo chef stellato Andrea Ribaldone

 

img_4684

Il ristorante

Discorso a parte merita la Spa. 900 metri quadrati in cui rilassarsi seguendo percorsi guidati tematici diurni e serali che prevedono maschere, scrub, bagni di vapore, tisane, musica rilassante e oli essenziali. Si spazia dalla “Notte Tibetana” a quella “Celtica“, dalla “Notte Indiana” alla “Mille e una Notte“. Due vasche relax, calidarium, bagno mediterraneo, biosauna, sauna finlandese, frigidarium, wasser paradise, doccia fredda e temporale estivo. In questo luogo di pace gli ospiti saranno guidati da un Maestro del Benessere all’uso corretto dei servizi a disposizione, per raggiungere il benessere psico-fisico.

spa

Vasca relax con idromassaggio

Allo ’Hotel Schloss Pontresina Family & Spa tutto è a portata di mano. 350 km di piste da sci e 580 km di percorsi escursionistici. Appena fuori dall’hotel ci sono le piste da sci di fondo mentre per l’accesso alle piste da discesa, si usufruisce dell’apposito servizio navetta. Tutti i clienti che soggiornano per 2 o più notti possono acquistare direttamente in albergo al prezzo speciale di 35 franchi lo ski pass per 88 piste, 3 snowpark e 58 impianti di risalita con in più l’uso gratuito dei trasporti pubblici dell’Engadina. Completa il pacchetto neve una scuola sci interna all’hotel e la possibilità di noleggiare in loco tutta l’attrezzatura.

img_4695

Piste da fondo sotto l’hotel

A disposizione degli ospiti anche un’ampia piscina coperta riscaldata e per l’estate 3 campi da tennis, un campo da beach tennis e una parete da arrampicata.

img_4777

Piscina coperta

Lo Schloss è anche il regno di bambini che possono divertirsi con gli animatori in un bellissimo spazio a loro dedicato di 350 mq, diviso per 4 fasce d’età.

Molto interessante e utile è il servizio di “local coach“, una nuova figura professionale, una sorta di concierge evoluto, introdotta dal 2015 nei resort e hotel di città del gruppo JSH, per personalizzare i consigli e condurre gli ospiti alla scoperta di attività autentiche e originali del territorio. A Pontresina si può scegliere tra il sorvolo in elicottero del massiccio del Bernina, le degustazioni di prodotti tipici presso caseifici, enoteche, stube e bellissime passeggiate con le ciaspole, in slittino, in slitta o carrozza trainate da cani o cavalli nella Valle Roseg. Qui per rifocillarsi si va al ristorante Roseg Gletscher (www.roseg-gletscher.ch), famoso per le sue specialità regionali e per il suo leggendario buffet di dolci.

dallelicottero

Gita in elicottero

 

img_4762

Buffet dei dolci al Roseg Gletscher

http://www.hotel-schloss.net

www.jsh-hotels.com

FOTOGRAFIE DI CLELIA TORELLI