Golf&Spa, binomio vincente per allenarsi sul campo e rilassarsi fuori

Da Mauritius, al Costa Rica alla Tunisia, da St. Moritz alla Sicilia, percorrendo lo Stivale, ecco le destinazioni top dove il green è a portata di Spa e viceversa

Si chiama Paridis Hotel&Golf Club il resort situato sulla penisola di Le Morne, in uno degli angoli più suggestivi di Mauritius. Al suo interno, un percorso a 18 buche si estende tra la montagna e le acque cristalline della laguna. La sua Spa Maison Clarins propone massaggi rilassanti post golf, sportivi specifici o a 4 mani (www.beachcomber-hotels.it). Gode di un’invidiabile posizione sulla baia di Culebra il Four Seasons Resort At Peninsula Papagayo (www.fourseasons.com/costarica/) hotel immerso nella natura tropicale del Costa Rica. Nel suo prestigioso campo da golf a 18 buche, gli ospiti, durante il percorso, si possono imbattere in piccole scimmie. Nell’area benessere, che utilizza prodotti locali, per i golfisti c’è il massaggio praticato con pietre vulcaniche e di fiume riscaldate, che rilassano le fasce muscolari. In Tunisia, invece, sulle leggendarie coste di Cartagine, il campo da golf a 18 buche di The Residence Tunis, della catena “The Leading Hotels of the World (www.theresidence.com), è perfettamente inserito nell’ambiente naturale circostante. Il percorso, si snoda tra mare e lago salato, con ostacoli progettati e distribuiti ad hoc. Costruito nello stile di una Casbah l’hotel è dotato di un centro di talassoterapia, Les Thermes Marins de Cartage, che ricrea la magica atmosfera delle antiche terme romane e degli hammam orientali. Qui gli sportivi possono provare diversi massaggi decontratturanti. In Europa, invece, il Kulm Hotel (www.kulm.com/it) è l’indirizzo storico di St. Moritz, nonché il primo hotel aperto nella località dell’Alta Engadina nel 1856. Alla fine del 19° secolo, gli ospiti inglesi in villeggiatura suggerirono di trasformare i 1.860 metri di prato di montagna in un fairway perfetto per il golf. Nel 1891, fu così creato il primo percorso a 9 buche a pochi metri dall’hotel, divenuto oggi il Kulm Golf Course, il più antico campo da golf delle Alpi. Dopo l’attività sportiva, per una pausa rigenerante, si va alla nuova Kulm Spa St. Moritz. 2000 metri quadrati di design, dove rilassarsi nella piscina riscaldata, dotata di musica subacquea e vista sui monti e sul lago. Per distendere la muscolatura ci sono i trattamenti “Bagno caldo alle erbe di montagna” e “Bendaggio del corpo alla stella alpina e camomilla” seguito da un “Massaggio rinvigorente a base di latte e miele alpino”. Sempre in montagna, a Cervinia, circondati da un panorama unico per bellezza ed esposizione del percorso, d’estate si gioca, in abbinata o come alternativa allo sci dei tremila, sul campo a 18 buche del Golf Club del Cervino. L’Hotel Hermitage, (http://www.relaischateaux.com/it/search-book/hotel-restaurant/hermitage/spa), che fa parte dell’associazione dei Relais&Chateaux (http://www.relaischateaux.com/it/) propone dei pacchetti ad hoc con messaggi decontratturanti a schiena e braccia nella sua bellissima spa firmata La Prairie. Sempre in Italia una delle destinazioni top è il Terme di Saturnia Spa & Golf Resort (www.termedisaturnia.it) che sorge attorno ad un cratere naturale di origine vulcanica in cui una purissima acqua sorgiva sgorga da tremila anni, alla temperatura costante di 37 gradi. Il campo da golf 18 buche, parte del prestigioso circuito Leading Golf, è integrato nella struttura del resort e si sviluppa nel paesaggio della valle di Saturnia. Fra i trattamenti specifici per i golfisti, da godersi nella pluripremiata Spa, il Bendaggio funzionale, un trattamento preparatorio che rinforza le articolazioni, il Golfer Back Massage, un massaggio che agevola l’elasticità di schiena, spalle e braccia, e l’Hole in One Treatment, impacco di fango caldo che rilassa la muscolatura affaticata. In Puglia, a Savelletri di Fasano (Br), c’è Borgo Egnazia, (www.borgoegnazia.com), un lussuoso resort in tufo, la tipica pietra locale, che s’ispira all’architettura delle masserie e dei villaggi rurali pugliesi. La sua Vair Spa si basa su un concept innovativo per il benessere psico-fisico, ispirato alle tradizioni popolari, che si ritrovano anche nei nomi dei trattamenti, rigorosamente in dialetto. A pochi minuti a piedi si trova uno dei migliori golf club italiani, il San Domenico Golf, un 18 buche affacciato sul mare. Infine in Sicilia, alle porte di Sciacca, si estende la tenuta del Verdura Golf & Spa Resort (www.roccofortehotels.com). Negli oltre duecento ettari di costa si estendono tre campi da golf, due a 18 e uno a 9 buche. La Spa è un’oasi talassoterapica con quattro piscine d’acqua marina a concentrazione di sale differente e temperature che variano dai 25 ai 37 gradi. Per i golfisti esiste un trattamento specifico, chiamato Golfers, studiato per correggere la postura e sciogliere le tensioni muscolari attraverso tecniche di respirazione.

Golf Club Cervino

Golf Club Cervino

Golf Club Kulm

Golf Club Kulm

Golf Club Terme di Saturnia

Golf Club Terme di Saturnia

Verdura Golf

Verdura Golf

Un pensiero su “Golf&Spa, binomio vincente per allenarsi sul campo e rilassarsi fuori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...